Log in

Scrivi la tua recensione di uno spettacolo a cui hai assistito; è necessario registrarsi per poter inserire il proprio commento allo spettacolo. Al fine di evitare un abuso di questo spazio, il testo inserito sara' pubblicato dopo essere stato verificato.

Il borghese gentiluomo

“Il borghese gentiluomo” racconta della volontà folle di un ricco borghese che vuole a tutti i costi divenire nobile sostenuto da una folta schiera di adulatori interessata, però, al solo guadagno. L’unica sua protettrice dotata di senso pratico è la moglie, la sola pronta a riportarlo nel mondo reale, a fargli prendere consapevolezza della sua scelleratezza. La stessa scelleratezza che porta il protagonista a negare il matrimonio della figlia con il giovane amato poiché lui non è nobile e questo porterà tutte le persone che gli stanno vicino, di comune accordo, ad organizzare una farsa finale ai danni del borghese.Una…
Leggi tutto...

IL BORGHESE GENTILUOMO

Il giorno 19 gennaio 2013 ci siamo recati presso la sala Mazzini di Lanciano, per assistere all\\\'incontro con gli attori dello spettacolo \\\"Il borghese Gentiluomo\\\", una commedia di Moliere scritta per l\\\'intrattenimento del re Sole. Alle 21:00 si cala il sipario; la storia si incentra su Monsieur Jourdain,un ricco borghese che desidera diventare nobile ad ogni costo. Egli è circondato da numerosi adulatori e scrocconi che,pur di ottenerne un guadagno, assecondano la sua pazzia e lo raggirano. A questi si contrappone la moglie di Monsieur Jourdain, la personificazione della ragione, che dunque cerca in ogni modo di salvarlo.Il borghese si…
Leggi tutto...

Il borghese gentiluomo

\\\"Il borghese gentiluomo\\\" è una della più importanti opere teatrali scritte dal commediografo francese Molière, forse resa ancora più grande dalla brillante rivisitazione moderna della compagnia teatrale di Massimo Venturiello, il quale ha sapientemente interpretato il personaggio di Monsieur Jourdain, un ricchissimo borghese che vuole a tutti costi accaparrarsi un titolo nobiliare. Per ottenerlo, egli ingaggia vari maestri per insegnargli tutto ciò che un nobile rispettabile deve sapere, senza comprendere, però, che tutti questi insegnanti contribuiranno a distruggere quel po\\\' di dignità che gli era rimasta. La storia è impostata sull\\\'esagerazione comica e profondamente satirica, volta a criticare i valori…
Leggi tutto...

IL BORGHESE GENTILUOMO

IL BORGHESE GENTILUOMO“Il Borghese Gentiiuluomo” è una delle comedie-ballet più famose e meritevoli di attenzione del grande Molière.L’estrema libertà con cui l’autore tratta la vicenda, i toni satireggianti, la prosa densa di ritmo, è volta e rendere un grande effetto comico. E’ la grande attualità dell’opera alla base della scelta del regista, Massimo Venturiello, di portare sulla scena il riconosciuto capolavoro di Moliére. Per dirlo con la parole dello stesso regista/attore “Non è forse a noi molto vicino questo ‘borghese’ con la sua necessità di adeguarsi al gusto dominante, che nega le sue origini, i suoi valori e che è…
Leggi tutto...

Il borghese gentiluomo

La celebre commedie di Molière, \\\"Il borghese gentiluomo\\\", è stata rappresentata il 19 gennaio al Teatro Fenaroli dalla compagnia di Massimo Venturiello. Il sipario si apre e davanti agli occhi del pubblico si presenta una scenografia ricchissima e affascinante che, nel suo sfarso, accentua il carattere solare ed estroverso del protagonista, Monsieur Jourdain. Egli è un borghese, ma vuole a tutti costi possedere il titolo di nobile, nonostante non gli appartenga affatto. In quell\\\'epoca, infatti, provare ad accedere ad una casta che non era la propria, era motivo di riso e scherno, da parte di chiunque. Per raggiungere il proprio…
Leggi tutto...

Il borghese gentiluomo

Il più grande capolavoro di Moliere è stato inscenato lo scorso 19 Gennaio presso il teatro Fedele Fenaroli di Lanciano. Il testo riadattato per un pubblico più moderno da uno strepitoso Massimo Venturiello che assieme alla compagna di scena Tosca è riuscito a catturare l\\\'attenzione del vasto pubblico presente in sala composto da cultori del teatro miscelati amabilmente con giovani studenti. Il tema dello spettacolo è quanto mai attuale, sebbene Moliere lo porto in scena alla corte di Luigi XIV nel lontano 1670, ovvero il desiderio del borghese Jourdain di elevarsi ad una classe sociale più elevata a tutti (è…
Leggi tutto...

Il Borghese Gentiluomo

Il giorno 19 gennaio, presso il Teatro Fenaroli di Lanciano, è stata messa in scena l\\\'opera di Molière \\\"Il Borghese Gentiluomo\\\".Quest\\\'opera narra le vicende di Monsieur Jourdain, un ricco borghese alla ricerca disperata di un titolo nobiliare che possa esaltarlo ancora di più sulla gente, approfittatrice e disonesta, che lo circonda. La svolta arriva quando la figlia, innamorata di un uomo ricco ma senza titoli nobiliari, viene coinvolta in una farsa organizzata dal giovane uomo con lo scopo di ingannare il padre ed arrivare, finalmente, alle nozze. Le scenografie, ricche e colorate, sposano perfettamente la bravura e la professionalità del…
Leggi tutto...

MISERIA E NOBILTA\\\'

\\\"Miseria e Nobiltà\\\" è conosciuta come una tra la più grandi opere di Scarpetta; curato da Geppy Gleijeses, la nota commedia napoletana vede protagonista una famiglia estremamente povera, che vive alla giornata; un colpo di fortuna si rivela quando il Marchesino Eugenio, innamorato della ballerina Gemma, chiede alla povera gente di fingersi ricca e di improvvisare un incontro con i parenti dell\\\'innamorata, poichè la famiglia di Eugenio non approva le nozze. La seconda scena si svolge in un\\\'ambientazione completamente diversa dalla prima: la casa della giovane ballerina. Qui gli eventi si complicano fino all\\\'arrivo del padre del Marchesino, che fa…
Leggi tutto...

MISERIA E NOBILTA\\\'

MISERIA E NOBILTA\\\'Tratto dall\\\'omonima opera teatra del 1888 di Eduardo Scarpetta,La commedia ha come protagonista Felice Sciosciammocca, celebre maschera di Eduardo Scarpetta, e la trama gira attorno all\\\'amore del giovane nobile Eugenio per Gemma, figlia di Gaetano, un cuoco arricchito. Il ragazzo è però ostacolato dal padre, il marchese Favetti, che è contro il matrimonio del figlio per via del fatto che Gemma è la figlia di un cuoco. Eugenio si rivolge quindi allo scrivano Felice per trovare una soluzione. Felice e Pasquale, un altro spiantato, assieme alle rispettive famiglie, si introdurranno a casa del cuoco fingendosi i parenti nobili…
Leggi tutto...

IL BORGHESE GENTILUOMO

Lo scorso 19 gennaio al teatro Fenaroli di Lanciano è stato inscenato un grande classico di Molière,il Borghese Gentiluomo. Il testo è stato riadattato per un pubblico moderno,come ha spiegato il regista Massimo Venturiello, nonché protagonista della serata assieme a Tosca.Sebbene Molière abbiamo ideato il testo nel lontano 1670,il tema è tutt\\\'oggi attuale:l\\\'ambizione di elevarsi a casta più alta da parte del borghese Monsieur Jurdain,invaghitosi di una giovane marchesa vedova. Decide di imparare a comportarsi da nobile per attirare l\\\'attenzione di costei,rendendosi inevitabilmente ridicolo. L\\\'occasione di diventare nobile arriva quando un principe turco(che in realtà è Cleonte, il ragazzo della…
Leggi tutto...

Miseria e Nobiltà

Miseria e nobiltà rappresenta una delle espressioni più celebri del teatro napoletano e costituisce uno dei cavalli di battaglia di artisti del calibro di Eduardo di Filippo. La trasposizione cinematografica del 1953 di Mario Mattoli con Totò, Sophia Loren e Carlo Campanili offre una visione straordinaria e illustre della commedia di Scarpetta. L’interpretazione di Totò è ancora oggi ricordata per la sequenza in cui l’attore “divora gli spaghetti” e per il “paltò di Napoleone”. La commedia riproposta da Lello Arena Geppy Gleijeses e da Marianella Bargilli non tradisce la tradizione e ha come protagonisti Felice uno squattrinato e Pasquale un…
Leggi tutto...

Miseria e nobiltà -recensione-

“Miseria e nobiltà” è uno dei più grandi capolavori che ha riscosso e continua ad ottenere grande successo e presa sul pubblico. L’opera di Eduardo Scarpetta, con la partecipazione eccellente di Lello Arena e di Geppy Gleijeses nella duplice veste di regista e attore, è stata egregiamente inscenata lo scorso 28 gennaio al Teatro Fedele Fenaroli di Lanciano. I due protagonisti sono don Felice Sciosciammocca e don Pasquale: entrambi poverissimi in quanto con i loro mestieri non riescono a raggranellare nemmeno l’indispensabile per consentire un’ umile sopravvivenza alle proprie famiglie. Essi condividono lo stesso appartamento in fitto (si fa per…
Leggi tutto...

Miseria e nobiltà

Miseria e nobilità è uno spettacolo che va avanti da diversi anni e coinvolge un ingente numero di persone.Tratta di due famiglie che dividono una casa e che sono talmente povere che non hanno neanche i soldi per comprare del cibo.I membri delle famiglie sono Felice Sciosciammocca,la compagna Luisiella e il figlio Peppiniello,l\\\'amico Pasquale con la moglie Concetta e la figlia Pupella.Un giorno il marchesino Eugenio,innamorato di una ballerina di nome Gemma,chiede alle famiglie di fingere di essere suoi parenti dato che il padre non era entusiasta dell\\\'unione dei due ragazzi e che Don Gaetano,padre di lei voleva conoscere la…
Leggi tutto...

Miseria e Nobiltà

Miseria e Nobiltà nasce nel 1888. È una commedia napoletana di Edoardo Scarpetta, ed anche se ha centoventicinque anni, i suoi temi si rispecchiano ancora nel mondo odierno (la più grande interpretazione è stata quella di Totò). È stata portata in scena in maniera brillante da validi attori il 28 gennaio 2013 nel Teatro Fenaroli di Lanciano. Nel primo atto gli attori narrano la loro storia, ognuno della sua fame e povertà. La scena è spoglia, composta da un tavolo, delle sedie e una grata. Nel secondo atto gli attori si fingono ricchi e aristocratici. Si comportano in modo eccessivo…
Leggi tutto...

Miseria e Nobiltà

Miseria e Nobiltà nasce nel 1888. È una commedia napoletana di Edoardo Scarpetta, ed anche se ha centoventicinque anni, i suoi temi si rispecchiano ancora nel mondo odierno. È stata portata in scena in maniera brillante da validi attori il 28 gennaio 2013 nel Teatro Fenaroli di Lanciano. Nel primo atto gli attori narrano la loro storia, ognuno della sua fame e povertà. La scena è spoglia, composta da un tavolo, delle sedie e una grata. Nel secondo atto gli attori si fingono ricchi e aristocratici. Si comportano in modo eccessivo e grottesco; dalla scena traspare ricchezza, è allestita con…
Leggi tutto...

Miseria e Nobiltà 28/01/2013

In scena al Teatro F.Fenaroli di Lanciano uno degli intramontabili classici della commedia napoletana, \\\'\\\'Miseria e Nobiltà\\\'\\\' di Eduardo Scarpetta. Sebbene scritta nel lontano 1888, tale commedia conserva intatta la sua freschezza e la sua vivacità, divertendo ed emozionando il pubblico. Nel primo atto il ritmo è lento e la scenografia povera. I due protagonisti, Don Felice Sciosciammocca e Don Pasquale, entrambi molto poveri, riescono difficilmente a far sopravvivere le rispettive famiglie. I due condividono lo stesso appartamento e tale circostanza dà luogo a molte tensioni fra le donne di casa mentre il piccolo Peppiniello è sempre l\\\'unica vittima. Questo…
Leggi tutto...

Romeo e Giuglietta - di William Shakespeare - Regia di G. Marini - Società per Attori

Romeo e Giulietta è certamente uno dei più grandi capolavori del tragi-comico elisabettiano William Shakespeare; venne composta tra il 1594 e l 1596 ed ha come ambientazione Verona e Mantova. Ora, la trama è nota a tutti, ma la parte più interessante su cui mi soffermo è la traduzione e la rivisitazione di questo testo messa in atto da M. Palmese e G. Marini. Dunque, la traduzione rimane fedele al testo originale e cerca di non tradire ciò che l’autore voleva trasmettere con le sue rime, le quali sono conservate nel testo tradotto, ovviamente ottenendo un buon linguaggio italiano. Inoltre…
Leggi tutto...

Il Borghese Gentiluomo

\\\'\\\'Il Borghese Gentiluomo\\\'\\\' è una comédie ballet di Molière rappresentata per la prima volta il 14 ottobre 1670 alla corte di Luigi XIV nel castello di Chambord dalla compagnia teatrale dell\\\'autore e dai complessi dell\\\'Académie Royale de Musique et de Danse. Quest\\\'opera teatrale racconta di un ricco borghese che sogna di diventare nobile e persegue tale ambizione con caparbietà ed esaltazione fuori dal comune. Intorno a lui ruota un\\\'umanità di adulatori e di scrocconi come il sarto ed i maestri di danza, musica, scherma e filosofia che ovviamente lo raggirano e assecondano la sua follia pur di ottenerne un guadagno.…
Leggi tutto...

ROMEO E GIULIETTA

Originalissima è la rappresentazione della celebre tragedia shakespeariana \\\"Romeo e Giulietta\\\" a cura di Giuseppe Marini. La nota storia dell\\\'odio profondo tra le due famiglie veronesi Montecchi e Capuleti termina con la morte dei loro rispettivi figli, Romeo e Giulietta, che innamorati l\\\'uno dell\\\'altra subiscono un triste destino per colpa dei loro antenati. La scenografia scura e spoglia rappresenta con evidenza il clima d\\\'odio tra le famiglie protagoniste e interessante è la rivisitazione dei costumi ottocenteschi scelti dal regista. Infine suggestive sono le maschere e soprattutto il trucco, la cui preparazione, come ci hanno rivelato gli attori, è lunga ed…
Leggi tutto...

Romeo e Giulietta

Giuseppe Marinil porta in scena la famosissima opera \\\" Romeo e Giulietta \\\" composta tra il 1594 e il 1596. Il testo è molto simile a quello originale, ma ha uno spunto innovativa poiché riesce a stupire anche raccontando una storia che tutti pensano di conoscere bene. Una spiccante caratteristica che ci appare è quella del trucco bianco sul volto dei personaggi. La scenografia è molto sobria infatti risulta spoglia, a simbolo di amarezza ed odio delle due famiglie. I costumi sono tratti dalla tradizione ottocentesca, che completano l\\\'atmosfera nella scena. Gli attori della compagnia accompagnano infatti il pubblico in…
Leggi tutto...

Romeo e Giulietta

Giuseppe Marini porta in scena un grande classico \\\"Romeo e Giulietta\\\" attenendosi in gran parte al testo originale, ma nonostante questo non risulta mai banale o noioso.Il regista porta in scena i due grandi temi dell\\\'opera: l\\\'amore e l\\\'odio; quest\\\'ultimo è percepibile in misura più ampia,poichè anche la scenografia, spoglia e scura, sottolinea l\\\'odio e la tristezza che aleggia tra le due famiglie rivali.Grande ruolo gioca il trucco che risulta di grande elaborazione, come gli attori stessi hanno confermato.Natale Maria Gabriella, III A Liceo Classico Vittorio Emanuele II
Leggi tutto...

Romeo e Giulietta

Uno dei più grandi capolavori di tutti i tempi, Romeo e Giulietta, scritto dal più famoso drammaturgo della storia, è stato rappresentato il 13 Febbraio 2013 nel nostro Teatro. Noi di Teatrando abbiamo avuto la fortuna di apprezzare questo pezzo d\\\'arte di William Shakespear, rivisitato dal regista Giuseppe Marino. Egli ha saputo tener fede al testo originale, superando il grande ostacolo della traduzione, e il risultato è stato sorprendente; i dialoghi rimati sono il risultato di un grande studio del testo. A tratti molto emozionante, a tratti troppo poco, il recitato è stato in ogni caso di alto livello e…
Leggi tutto...

Romeo e Giulietta

Il 13 Febbraio non si poteva non assistere allo storico capolavoro di William Shakespeare, \\\"Romeo e Giulietta\\\". La tragedia, ambientata nella bella Verona del 1500, narra la storia di una coppia di giovani amanti, \\\"nati sotto cattivastella ,le cui pietose vicende seppelliscono ,mediantela lor morte,la guerra d\\\'odio dei loro genitori\\\". Giuseppe Marini, abbracciando l\\\'intera opera, con le sue conoscenze e competenze è riuscito a conferirvi quel tocco inaspettato di originalità, ridando così vita ad una poesia fuori dal tempo e dallo spazio.
Leggi tutto...

Romeo e Giulietta

Romeo e Giulietta è uno spettacolo molto famoso ambientato nell\\\'ottocento.Come tutti ben sanno tratta dell\\\'amore tra due ragazzi,che portano avanti questo loro sentimento nonostante l\\\'odio per questioni politiche tra le loro due famiglie.Tutto nasce quando i due si incontrano ad una festa a casa di Giulietta;lì i loro occhi si incrociano e inizia a nascere un sentimento tra loro.Mano a mano sboccia l\\\'amore tra i giovani,un amore contrastato,un amore destinato a non durare.Nonostante gli ostacoli questo riesce alla fine a trionfare facendo però acquistare alla storia un tragico finale.L\\\'opera di Shakespeare è conosciuta da tutti è vero,ma è molto difficile…
Leggi tutto...

ROMEO E GIULIETTA

Alla vigilia di san Valentino, il pubblico del Fenaroli ha potuto assaporare l’essenza del vero amore, assistendo ad uno dei più grandi capolavori della drammaturgia di tutti i tempi: “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare. Il copione degli attori era estremamente fedele a quello originale in lingua inglese, senza modifiche né adattamenti: una traduzione “pura”, quella voluta dal regista Giuseppe Marini, per fare in modo di alterare il meno possibile gli intenti espressivi dell’autore. Poco fedeli alla tradizione erano invece i costumi, fiabeschi e stravaganti, creati traendo ispirazione da quelli che Tim Burton utilizza nei suoi film. Una storia senza…
Leggi tutto...

Il Cirano di Bergerac

Cirano, guascone e poeta, è caratterizzato da un animo nobile e da una favella che non conosce freni. Il protagonista non accetta padroni e vive estasiato solo dalla bellezza della luna della notte, che spesso lo aiuta a nascondersi, e dall\\\'amore per la cugina Rossana, a cui non osa dichiararsi a causa del suo lungo naso.Per assecondare il volere dell\\\'amata, egli è disposto a farsi da intermediario tra Rossana e Cristiano,il bello di cui lei è innamorata. Cristiano è un giovane cadetto, innamorato di Rossana, ma incapace di esprimere i propri sentimenti; per queta ragione accetta di utilizzare le parole…
Leggi tutto...

Miseria e Nobiltà

“Miseria e nobiltà” nel titolo di questa commedia è già esplicito il contrasto sul quale si gioca l’intera opera, infatti il primo atto è ambientato in casa di Felice Sciosciammocca che divide con l’amico Pasquale e le loro rispettive famiglie, costretti a vivere alla giornata attraverso gli espedienti più vari patendo sempre di più la fame finché non giunge il marchesino Eugenio che propone agli amici squattrinati di fingersi la sua famiglia per portarli a conoscere il padre della ragazza che ama, Gemma. I genitori del ragazzo, infatti, non sono d’accordo con questo matrimonio poiché la giovane è una ballerina,…
Leggi tutto...

Romeo e Giulietta

Romeo e Giulietta di William Shakespeare è una delle opere teatrale che meglio porta in scena la più alta e suprema indagine poetica sulla natura dell’amore. Essa può essere considerata uno dei capolavori della produzione teatrale di sempre e considerarsi un classico. Il regista Giuseppe Marini ha deciso di rimanere fedele al copione e di attenersi ad una traduzione “pura” a cura di M.Palmese. Il testo mantiene la raffinata metrica di Shakespeare e la bellezza del suo linguaggio, caratteristiche essenziali da cui non si può prescindere per apprezzare appieno il testo.Decisamente originale la scelta dei costumi in omaggio ai personaggi…
Leggi tutto...

Cyrano di Bergerac

Cyrano di Bergerac o anche Cirano¬¬ -come preferisce lo stesso regista Corrado d’Elia- è stato inscenato lo scorso 4 marzo 2013 al teatro Fedele Fenaroli di Lanciano dalla “Compagnia Teatri Possibili”. Il protagonista Cirano, appunto,è uno scontroso spadaccino dal lunghissimo naso e poeta dalla irresistibile vitalità. Leggendaria la sua abilità con la spada, almeno quanto la sua passione per le rime e per i giochi di parole, con i quali ama mettere in ridicolo i suoi nemici, sempre più numerosi grazie al suo carattere poco incline al compromesso e al suo disprezzo verso potenti e prepotenti. Egli, spaventoso e inarrestabile…
Leggi tutto...

ROMEO E GIULIETTA

Il giorno 13 febbraio 2013, dopo l\\\'incontro con il cast, noi ragazzi del progetto tratrando, abbiamo assistito alle ore 21:00 alla messa in scena della storia d\\\'amore più celebre, popolare e drammatica di tutti i tempi: Romeo e Giulietta, un classico destinato a non sfiorire mai. Uno spettacolo, per fortuna, non rimaneggiato o riambientato ai nostri giorni, ma fedele sia al testo sia alla sua reale ambientazione storica. Perchè i classici sono belli così, ed il loro fascino sta proprio questo; senza neanche aggiungere una virgola ad un inchiostro fissato lì da secoli, sono capaci di rapirti ogni volta. E…
Leggi tutto...

Cyrano de Bergerac

Poche settimane fa nel nostro teatro è stata presentata una grande perla del teatro francese, il Cyrano de Bergerac, rivistato dal regista Corrado D\\\'Elia, il quale ci ha profondamente incuriositi già a partire dall\\\'incontro pomeridiano. Una curiosità che era già molto alta nei confronti di quest\\\'opera teatrale di cui a malapena conoscevo il nome.La scenografia, benchè fosse tutt\\\'altro che ricca, ha molto colpito gli spettatori: sul palco era presente una piattaforma posta in obliquo sulla quale gli attori recitavano.Cyrano, dotato di una vena artistica e poetica più che invidiabile, è un personaggio molto interessante e particolare: egli, pur di rendere…
Leggi tutto...

CYRANO DI BERGERAC

la celebre commedia di Edmond Rostand, “Cyrano di Bergerac è stato inscenato lo scorso 4 marzo 2013 nel teatro Fenaroli di lanciano ”, traduzione Franco Cuomo, per la regia e adattamento di Corrado d\\\'Elia, con Corrado d\\\'Elia e la compagnia Teatro Libero. Sarà dunque d\\\'Elia (fresco vincitore del prestigioso Premio Internazionale Pirandello 2009) a interpretare l\\\'indomito guascone dal lunghissimo naso e dalla irresistibile vitalità e a raccontare del suo amore per Rossana, invaghitasi invece di Cristiano, bello ma privo di qualsiasi spirito. Con momenti di intensa fisicità e nella maniera asciutta, veloce, visionaria che contraddistingue le produzioni della Compagnia Teatri…
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

Mattia Pascal, abitante di Miragno, è figlio di un mercante che col passare degli anni gli ha lasciato una cospicua eredità, andata in fumo per colpa del disonesto amministratore del patrimonio. Costretto a un umile impiego in biblioteca, sposa la non amata Romilda, conquistando così il disprezzo di sua madre che lo ritiene uno scialacquatore senza ritegno. Fuggendo dalla moglie e dalla suocera, il protagonista si reca a Montecarlo, dove vince un\\\'enorme somma di denaro e, leggendo la falsa notizia della sua morte sui giornali, decide definitivamente di cambiare vita. Recatosi in una pensione di Roma si innamora di Adriana,…
Leggi tutto...

Cyrano de Bergerac

Cyrano de Bergerac: il recupero di una dimensione più ideale del sentimento, più fondato sulla bellezza interiore che non su temporanee bellezze fisiche, può essere considerato la chiave di lettura più attuale dell\\\'intera opera. infatti Cyrano, poeta e maestro della soave parola, si contrappone a Cristian ,il giovane dall\\\'amabile aspetto. Ma entrambi potranno alimentare l’amore solo completandosi a vicenda, realizzando così quella perfettibile idea di “individuo da amare” che offre insieme alle fisiche attrazioni, bellezza e profondità d’animo. Dunque Rossana solo alla fine scoprirà la verità solo alla morte dei due \\\"amati\\\" , ma sarà troppo tardi..Da quanto si evince…
Leggi tutto...

Il Fu Mattia Pascal

“Il fu Mattia Pascal” - versione teatrale di Tato Russo dal romanzo di Luigi Pirandello, regia dello stesso - si caratterizza per l’omogeneità e insieme l’equilibrio della scrittura drammaturgica. Trasformare un romanzo in un\\\'opera teatrale è un lavoro molto arduo che richiede soprattutto una perfetta abiltà e competenza, in questo caso ben riuscito.La complessità di “Il fu Mattia Pascal”.Mattia Pascal è un uomo che vive due volte: una prima identità, quella reale, la spende in una esistenza sacrificata per controverse ragioni economiche e accanto ad una donna che non ama ma che è stato costretto a sposare poiché da lui…
Leggi tutto...

Il fu Mattia Pascal

IL FU MATTIA PASCALLo scorso venerdì 22 Marzo 2013 è stato inscenato al Teatro Fedele Fenaroli di Lanciano il celebre romanzo pirandelliano: “Il fu Mattia Pascal” a cura di Tato Russo. Il protagonista è, dunque Mattia Pascal, che a conclusione di una boccaccesca vicenda si ritrova ammogliato con Romilda ed è costretto a tenersi in casa la suocera che con la sua invadenza gli rende impossibile la vita. Asfissiato da tale situazione familiare, Mattia decide d abbandonare la famiglia, l’impiego bibliotecario e il paese, pronto ad imbarcarsi per l’America. In una roulette a Montecarlo, però, vince una cospicua somma di…
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

Operazione difficile e impegnativa quella compiuta da Tato Russo nel trasformare in opera teatrale un romanzo complesso come Il fu Mattia Pascal, il primo grande successo di Pirandello.La vicenda, caratterizzata da una grande complessità, è affollata da molti personaggi (ognuno con una sua psicologia) che ruotano intorno al protagonista principale, la cui vita quotidiana nel paese d’origine è caratterizzata da una situazione familiare complicata e tesa.Ma uno strano scherzo del destino fa capolino nella sofferta esistenza di Mattia: egli, in fuga dai suoi problemi e da se stesso, vince un’enorme somma di denaro al casinò di Montecarlo e allo stesso…
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

Il giorno 22 Marzo 2013 abbiamo assistito allo spettacolo \\\"Il fu Mattia Pascal\\\", tratto dal celebre romanzo di Luigi Pirandello. Tato Russo si cala nei panni del protagonista della vicenda; egli è Mattia Pascal, un uomo a due vite. Infatti, da una notizia di cronaca apprende che è stato ritrovato il cadavere di uno sconosciuto suicida, il quale è stato scambiato per lui: ufficialmente, dunque, Mattia è morto, e ne approfitta per evadere dalla vita sociale. Ma la società, anche quando egli è diventato Adriano Meis, inevitabilmente gli tende intorno la sua inevitabile rete: e quando Mattia scopre che la…
Leggi tutto...

IL BORGHESE GENTILUOMO

Il giorno 19 gennaio 2013 abbiamo assistito allo spettacolo \\\"Il borghese gentiluomo\\\", uno spettacolo caratterizzato dall\\\'immediatezza, arriva al pubblico come solo il teatro popolare può fare.Il signor Giordan, ricco borghese che vuole nel bel mondo, è un esaltato e tutto ciò che fa finisce solo con il ricoprirlo di ridicolo. Massimo Venturiello interpreta il personaggio con professionale maestria, recitativa e canora, coinvolgendo e divertendo il pubblico. Appare in scena con costumi sfarzosi, colorati, ricchi di piume e nastrini. Al fianco di Venturiello, Tosca interpreta due personaggi in antitesi, la signora Giordan e la musa, alternando la concretezza della moglie all\\\'aspetto…
Leggi tutto...

miseria e nobiltà

\\\"Miseria e nobiltà è uno dei testi originali di Scarpetta ed è anche uno dei titoli più famosi della drammaturgia universale di tutti i tempi. cavallo di battaglia dei più grandi attori napoletani e non del secolo scorso, viene presentato a noi, in una edizione ricchissima di grandi interpreti, scene e costumi. La regia dello spettacolo è di Geppy Gleijeses che fa tesoro del testo originale di Eduardo Scarpetta. La trama gira attorno all\\\'amore del giovane nobile Eugenio per Gemma, figlia di Gaetano, un cuoco arricchito.
Leggi tutto...

ROMEO E GIULIETTA

Il giorno 13 febbraio 2013 abbiamo assistito ad uno dei più grandi capolavori della drammaturgia di tutti i tempi, \\\"Romeo e Giulietta\\\" di William Shakespeare. La compagnia teatrale è riuscita a rendere piacevole un\\\'opera non troppo semplice dividendola in due atti, per una durata di quasi due ore e mezza,senza trascurare momenti di alta letteratura e facendo emerge la vitalità dell\\\'amore di Romeo e Giulietta. L\\\'uso del contrasto tra luce ed ombra nelle scene ha animato incessantemente le vicende di Romeo e Giulietta facendo percepire maggiormente il contrasto tra vita e morte, amore e guerra.
Leggi tutto...

CYRANO DI BERGERAC

Il giorno 4 marzo 2013 abbiamo incontrato la compagnia dello spettacolo \\\"Cyrano de Bergerac\\\", grande perla del teatro francese rivisitato dal regista Corrado d\\\'Elia,che ci ha profondamente incuriositi parlandoci di quest\\\'opera teatrale. Cyrano è uno dei personaggi più conosciuti ed amati del teatro. La sua geniale temerarietà, la drammaticità della sua fiera esistenza, vissuta pericolosamente all,insegna del non piegarsi mai alla mediocrità e alle convenienze, ne fanno un autentico eroe romantico e al contempo un personaggio straordinariamente moderno.
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

Il giorno 22 marzo 2013 abbiamo incontrato la compagnia dello spettacolo \\\"Il fu Mattia Pascal\\\" di Luigi Pirandello rivisitato dal regista Tato Russo, con il quale ci siamo confrontati. Pirandello con quest\\\'opera vuole che Mattia Pascal sia il testimone esemplare dell\\\'assurda condizione di uomo prigioniero delle \\\"maschere sociali\\\", ovvero esprime la sofferenza di quest\\\'ultimo, angosciato dall\\\'impossibilità di sfuggire alle convenzioni e ai vincoli della società che sono una catena, un freno inibitore e che forse sono l\\\'unico modo d\\\'esistere...di esistere davvero. Con il regista abbiamo parlato anche del fatto che Pirandello con questo romanzo rappresenta tutta la crisi esistenziale e…
Leggi tutto...

Romeo e Giulietta

La storia d’amore più tragica e conosciuta che ha fatto sognare generazioni di innamorati è stata rappresentata alla vigilia della festa che l’amore celebra dalla compagnia padovana diretta da Giuseppe Marini. Frutto di un minuzioso lavoro che coniuga la fedeltà al testo shakespeariano ricco di rime baciate e assonanze con una scenografia e costumi moderni che rimandano all’ambiente favolistico ottocentesco e all’immaginario del cinema di Tim Burton. Sulla scena vengono rappresentati universali, sempre attuali come l’ incomunicabilità tra giovani e adulti e l’amore raccontato in tutti i suoi aspetti. Una delle caratteristiche più originali è il libro posto sul palco,…
Leggi tutto...

CYRANO DI BERGERAC

Il giorno 4 marzo 2013 abbiamo incontrato la compagnia dello spettacolo \\\"Cyrano de Bergerac\\\", grande perla del teatro francese rivisitato dal regista Corrado d\\\'Elia, che ci ha profondamente incuriositi parlandoci di quest\\\'opera teatrale. Cyrano è uno dei personaggi più conosciuti e amati del teatro. La sua geniale temerarietà, la drammaticità della sua fiera esistenza, vissuta pericolosamente all\\\'insegna del non piegarsi mai alla mediocrità e alle convenienze, ne fanno un autentico eroe romantico e al contempo un personaggio straordinariamente moderno.
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

“ Chi sono?” È questa la domanda alla quale intende rispondere Mattia Pascal che inizia così il suo viaggio , nell’abisso della contraddizione tra essere e apparire per riscoprire la propria identità, quesito sottolineato dall’utilizzo di maschere bianche sia all’inizio che alla fine dello spettacolo, creando un’atmosfera suggestiva e carica di pathos. Tato Russo è il protagonista assoluto dell’opera, regista, brillante traspositore dell’opera in prosa di Pirandello sulla scena teatrale e magnifico interprete del doppio ruolo di Mattia Pascal e Adriano Meis. Egli si giostra sul palco per l’intera durata dello spettacolo alternando i suoi monologhi a dialoghi con gli…
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

IL FU MATTIA PASCALCosa vuol dire trovarsi “dietro il sipario” con Tato Russo? Un grande inimitabile maestro che, come lo esalta il quotidiano “Il Veronese”, è “l’unico vero autentico genio del teatro italiano”, e ne è pienamente consapevole..sicuramente un’occasione. Dietro al testo dello spettacolo, si cela un’attenta e tecnica regia, e non un semplice copia-incolla. “Il Fu Mattia Pascal” è un intenso romanzo, ma purtroppo non un’opera teatrale, per questo lo spettacolo si concretizza in un atto di sintesi delle descrizioni e delle riflessioni, e diventa una porta aperta verso l’immaginazione. Mattia Pascal ha tante vite e questo non gli…
Leggi tutto...

CYRANO DE BERGERAC

CYRANO DE BERGERACIn mezzo ad una variegata programmazione spicca un teatro giovane e fresco di interpretazione; lo spettacolo, come tutte le più geniali ed emozionanti esperienze, nasce per gioco, e permette alla compagnia di formarsi e di abbracciare insieme attori di teatro e di cinema. Ancora una volta un testo classico di fine ‘800, che da subito aveva conquistato l’adorazione del pubblico, viene riadattato e dotato di una nuova traduzione in prosa dagli originali versi alessandrini, diventando infine un’opera datata ma fortemente attualizzata, ambigua e ricca nella convivenza di prosa e teatro moderno d’avanguardia. La rappresentazione fedelissima al testo può…
Leggi tutto...

IL BORGHESE GENTILUOMO

IL BORGHESE GENTILUOMOIl Borghese Gentiluomo è una rappresentazione che nasce dalla convinzione che Molière, genio immortale del teatro, possa definirsi ancora molto attuale e che , tra le sue opere, il testo scelto dalla compagnia possegga una forte e attualissima valenza popolare. Il testo, scritto nel ‘600 per divertire la corte di Luigi XIV, ci presenta un protagonista inusuale per il suo tempo, un semplice borghese commerciante, turbato dal costante assillo di un’ascesa sociale che, al tempo, era semplicemente impensabile, e che per questo creava divertimento. Questo fondamentale presupposto contrappone i sogni e le utopie del borghese alle derisioni della…
Leggi tutto...

ROMEO E GIULIETTA

ROMEO E GIULIETTARomeo e Giulietta è un grande testo e un grande classico, interpretato da molti giovani e che parla ai giovani. Il teatro diviene luogo di formazione, come osserva il Sindaco, ospitando uno spettacolo da molti anni non rappresentato a Lanciano e che è possibile riscoprire ogni volta. In questo caso si parla di un “particolare” Romeo e Giulietta, una versione completa (di quasi tre ore) che vanta una traduzione fedele, fatta di rime baciate e assonanze. L’intera vicenda è immersa in un ‘800 favolistico, suggerito in maggior misura dai costumi dell’immaginario del cinema di Tim Burton, che si…
Leggi tutto...

TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE

TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTEIl musical, un’ occasione sempre più apprezzata e amata per ritrovarsi a teatro, anima la commovente trama di “Tutti Insieme Appassionatamente” , tratta da una storia vera. La frizzante ed esplosiva Maria , una novizia del convento di Salisburgo, che si appresta a prendere i voti, deve alla sua indole esuberante una struggente e appassionata avventura nonché una grande storia d’amore. La madre superiore si vede costretta dalla vivacità di Maria a mandare la giovane via dal convento affinchè ritrovi in sé stessa maggior rigore e devozione cimentandosi nel ruolo di istitutrice nella casa del vedovo Capitano Von…
Leggi tutto...

MISERIA E NOBILTÀ

MISERIA E NOBILTÀ“Miseria e Nobiltà” è una vecchia signora commedia, che porta sulle spalle 125 prodigiosi anni di vita dal 1888 a oggi e che porta con sé una realtà mai davvero vecchia e mai del tutto nuova, che probabilmente fa ridere oggi ancora più di allora. Il famoso testo di Eduardo Scarpetta è un classico immortale che vanta numerosissimi remake, primo fra tutti il celebre film di Mario Mattioli con le storiche interpretazioni di Totò e Sophia Loren. Geppy Gleijeses adatta la commedia ad un palcoscenico odierno in modo un po’ diverso ma senza distaccarsi troppo dalla tradizione, sarà…
Leggi tutto...

LA PURGA

LA PURGA La Purga: un titolo emblematico è ciò che apre il sipario su molto più di un’esilarante commedia di Feydeau; il celebre scrittore francese, grande anticipatore della’commedia all’italiana’ degli anni ’70-’80, è maestro di commedie brillanti, proprie di uno spiccato senso del ritmo, giocate su equivoci, tradimenti, incidenti e incompiutezze, aggrappati a meccanismi sapientemente costruiti che possono dirsi frutti della follia, che guidò l’autore fino alla morte. La vicenda si costruisce su due plot. La prima storia narra di un industriale, costruttore di sanitari, che entra in rapporti con un importante funzionario del Ministero della difesa, responsabile di una…
Leggi tutto...

Romeo e Giulietta

Lo scorso 13 Febbraio al Teatro comunale Fedele Fenaroli di Lanciano è andata in scena la rappresentazione della storia d\\\'amore più famosa al mondo: Romeo e Giulietta. La tragedia di William Shakespeare ha come al solito riscosso molta curiosità tra il pubblico lancianese. La storia dei due giovanissimi protagonisti che un breve incontro ha fatto scoccare in loro il nobile sentimento dell\\\'amore sono diventati e continuano ad essere il simbolo di un amore sincero contrastato dalla società. Una società divisa tra Montecchi e Capuleti. A far da sfondo alla storia è la città italiana Verona. La compagnia teatrale ha cercato…
Leggi tutto...

Il fu Mattia Pascal

Il 22 marzo gli spettatori del Teatro Comunale di Lanciano hanno assistito ad un incontro particolare quello tra il regista e attore Tato Russo e lo scrittore del Novecento Luigi Pirandello. Ad essere rappresentata è una delle opere cardine dell\\\'autore siciliano \\\"Il fu Mattia Pascal\\\". Con la domanda incipit dello spettacolo \\\"Chi sono?\\\" comprendiamo la natura di questo testo un dilemma esistenziale giocato tra la personalità di Mattia Pascal e quella di Adriano Meis, personalità diverse ma incarnate dallo stesso uomo. Il protagonista si giostra abilmente sul palco interagendo talvolta con gli altri protagonisti che si ricorrono nella sua vicenda…
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

Di certo non dev\\\'essere stato semplice trasferire sul palco un romanzo, ancor più se si pensa a quale sia l\\\'autore trattato. La scelta delle scene da rappresentare, dei toni da conferire ai dialoghi, sono la prefetta trasduzione scenica delle parole dell\\\'autore. Tato Russo, regista e protagonista, veste i panni di Mattia Pascal – Adriano Meis con impeccabile maestria. Sembra che sia lui Mattia, di cui egli pare aver scoperto e conosciuto ogni risvolto psicologico. Ogni personaggio interpreta vari ruoli, ogni elemento: scenografia, musiche e ruoli ambivalenti sembra concorrere alla relativizzazione della figura umana rispetto alla storia. A tal proposito risulta…
Leggi tutto...

ROMEO E GIULIETTA

ROMEO E GIULIETTAMa com\\\'è romantico! “Oh Romeo Romeo perchè sei tu Romeo?” A volte può esser visto come un noioso spettacolo per ragazzine innamorate. Di certo quest\\\'idea non è di chi ben conosce l\\\'opera, né di chi ha assistito alla rappresentazione messa in scena da Giuseppe Marini, con i protagonisti Romeo e Giulietta, interpretati rispettivamente da Giovanni Ansaldo e Gloria Gulino. Senz\\\'altro non si è trattato del solito Romeo e lo stesso si può dire di Giulietta. Se ci aspettavamo una tipica ambientazione inglese cinquecentesca, questo spettacolo ci ha completamente spiazzati, presentando costumi e una scenografia decisamente gotiche. Le battute…
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

Mattia è un uomo insoddisfatto, la moglie che non ama, la suocera che odia, la mamma a carico. Sembra avere un\\\'occasione per ricominciare quando viene riconosciuto cadavere nel mulino. Ne approfitta e da lui nasce Adriano Meis. Adriano vive a Roma, ama Adriana, e quel Mattia, ormai morto, o meglio rinchiuso in un umido angolo di memoria, cerca di riprendere in mano la sua vita. Eppure è una quasi vita. Adriano non è nessuno e comprende allora che Mattia non può morire. Eccolo quindi sulla strada di casa, dove, una volta tornato, spera di portare scompiglio: tutti lo vedranno e…
Leggi tutto...

ROMEO E GIULIETTA

Romeo e Giulietta è un classico. E\\\' considerata una commedia tragica e l\\\'interpretazione che ne danno Giuseppe Marini e i suoi attori (Giovanni Ansaldo in Romeo e Gloria Gulino in Giulietta) ne rende perfettamente le ragioni. Innanzi tutto l\\\'ambientazione e i costumi gotici conferiscono alle scene la giusta drammaticità, laddove non mancano però neanche momenti di risata. In questi ultimi un particolare ruolo ha Mercuzio, interpretato da Mauro Conte, sagace e mordace in battute talvolta non poco equivocabili. L\\\'adattamento è piuttosto fedele all\\\'originale e nemmeno il già citato cambiamento di ambientazione disturba la riuscita del lavoro che comunica in tutto…
Leggi tutto...

CYRANO DI BERGERAC

Cyrano è uno dei personaggi teatrali più importanti, più famosi e più rappresentati sui palcoscenici italiani.Il regista e attore milanese Corrado D\\\'Elia ha indossato i panni del protagonista dell\\\'opera, riuscendo a trasmettere a tutti gli spettatori ogni tipo di emozione. Cyrano è un grand\\\'uomo con una grande personalità. Egli, spesso, è coinvolto in sfide e duelli che scoprono il lato scuro del suo carattere. Ricordiamo, però, con più ammirazione, il lato sentimentale e passionale del protagonista. Abile con la spada, ma molto di più con le parole. Egli, a causa del suo enorme naso, non riesce a dichiarare il suo…
Leggi tutto...

IL FU MATTIA PASCAL

Mattia, nato e cresciuto in un piccolo paese e rimasto presto orfano di padre, è cresciuto tra gli agi di un benessere illusorio, mentre i furti da parte dell’amministratore familiare lo stanno conducendo alla rovina. Al termine di una ingarbugliata vicenda egli si trova costretto a sposare la giovane Romilda Pescatore, la cui madre, megera invadente, presto gli avvelenerà la vita. L’inevitabile rovina finanziaria, la perdita della madre e, contemporaneamente, la morte prematura della figlioletta, aggravano la situazione già penosa di Mattia, al quale non resta che una vita divisa tra la trasandata biblioteca in cui lavora per poche lire,…
Leggi tutto...

ROMEO E GIULIETTA

Disperata e tenace storia d\\\'amore quella immortalata da William Shakespeare attraverso il dramma \\\'\\\'Romeo e Giulietta\\\'\\\', scritto tra il 1594 e il 1596 e la cui fortuna nei secoli è stata immersa tanto da godere di infinite interpretazioni e rivisitazioni. In una Verona insanguinata di risse e contrasti, due famiglie, i Capuleti e i Montecchi, coltivano da tempo la discordia e l\\\'odio di cui essi stessi hanno dimenticato la causa originaria. Il primo atto comincia con una rissa di strada tra le servitù delle due famiglie interrotta da Esculus, principe di Verona, il quale annuncia che, in caso di ulteriori…
Leggi tutto...

Il Fu Mattia Pascal

Grande capolavoro di Luigi Pirandello. Pietra miliare del primo \\\'900, e noi lancianesi abbiamo avuto la fortuna di poter assistere alla rivisitazione teatralo di questo romanzo, operata dal regista e attore Tato Russo, proprio nel nostro teatro, nella serata di Venerdì 22 Marzo. Recitazione superlativa, scenografia non da meno, arricchita da frequenti giochi di luce, emblematici e molto interessanti. Il regista e gli attori hanno saputo reinterpretare ineccepibilmente il romanzo, che può sembrare noioso o datato, ma che nel suo messaggio di fondo è attualissimo e dovrebbe sicuramente avere un posto speciale nella libreria di ognuno di noi.
Leggi tutto...

CIRANO DE BERGERAC

Lunedì 4 marzo alle ore 21:00 approda al Teatro Fedele Fenaroli di Lanciano \\\"Cirano de Bergerac\\\" di Corrado D\\\'Elia. Il regista e attore Corrado D\\\'Elia, vincitore del prestigioso Premio della Critica 2010 e del Premio Internazionale Pirandello 2009, interpreta e dirige la nota e intramontabile storia dell\\\'indomito guascone dal lunghissimo naso e dalla contagiosa vitalità, disposto a raccontare del suo amoremai corrisposto per Rossana, invaghitasi invece di Cristiano, bello quanto privo di spirito. Con momenti di intensa fisicità e nella maniera asciutta, veloce visionaria che contraddistingue Corrado D\\\'Elia, si riscopre la magnifica avventura di un uomo eroico e virtuoso, insuperabile…
Leggi tutto...

Arena e le sue donne

Giovedì 20 dicembre gli ospiti del Teatro Fenaroli sono stati ancora una volta testimoni di una coinvolgente serata grazie alla brillante commedia “Lascio alle mie donne”, magnificamente interpretata dal protagonista Lello Arena nei panni del riservato notaio Enrico. Spettacolo interamente al femminile: tutte le donne del defunto Renato Severini, famoso e ricco avvocato della città, con il quale Enrico divideva lo studio legale, circondano il povero notaio, a cui sono state affidate l’amministrazione dei “beni” lasciati in eredità e la lettura dello stesso testamento.
Leggi tutto...

Todo Modo - 9 gennaio 2009

E' stata una messa in scena ricca di pathos e colpi di scena quella a cui noi giovani abbiamo avuto il privilegio di assistere lo scorso venerdì 9 Gennaio."Todo Modo" è tratto dall'omonimo romanzo di Leonardo Sciascia, un giallo nel quale l'autore siculo ha voluto rappresentare come la corruzione politica ed ecclesiastica negli anni 70 era tipica nel nostro Paese.Il tutto narra la storia di un professore (Paolo Ferrari) in perenne ricerca di un posto di pace e solitudine.Il caso o il destino fa sì che lo scrittore si imbatta nell'Eremo di Zafer, un rifugio di preghiera trasformato da un…
Leggi tutto...

La Locandiera - 15 gennaio 2009

"..e lor signori ancora profittino di quanto hanno veduto, in vantaggio e sicurezza del loro cuore, e quando mai si trovassero in occasioni di dubitare, di dover cedere, di dover cadere, pensino alle malizie imparate, e si ricordino della Locandiera."Di certo è stato un successone quella de "La Locandiera", messo in scena il 15 gennaio dal "Progetto U.R.T. Genova". Una rappresentazione senza alcun dubbio fuori dagli schemi: una scenografia composta da una serie di panni stesi su un filo; gli attori vestiti con semplici jeans e magliette, quasi sempre sulla scena e soprattutto che recitavano come se lo spettacolo fosse…
Leggi tutto...

TODO MODO

"Quando i nodi vengono al pettine il vero problema è trovare il pettine"..è questa la frase che più rappresenta lo spettacolo teatrale TODO MODO tratto dal romanzo di Leonardo Sciascia del 1974. Infatti il testo porta in scena il potere della chiesa di Roma e tutti quei fili sotterranei che legano importanti prelati ad importanti uomini politici:soldi.interessi,finta purezza fanno da sfondo a 3 assassinii che resteranno impuniti per volere di un Ministro di Dio che vuole evitare lo scandalo e i casi rimarranno senza soluzione.."Todo modo è una terrificante riflessione sul potere,sulla politica,sulle menzogne della nostra nazione-dice il direttore artistico…
Leggi tutto...

La Locandiera - 15 gennaio 2009

«Fra tutte le commedie da me sinora composte, starei per dire questa la più morale, la più utile, la più istruttiva...» Carlo GoldoniLa commedia "La locandiera" è incentrata sulla figura di Mirandolina, padrona di locanda a Firenze. Già due dei tre nobili forestieri che si trovano nella sua locanda, sono innamorati di lei; ma il terzo, il cavaliere di Ripafratta, uomo burbero che ha in odio le donne e le loro frivolezze, la disprezza e deride sia il conte di Albafiorita, che ostenta la propria ricchezza, sia lo spiantato marchese di Forlipopoli, che si fa forte invece della propria nobiltà…
Leggi tutto...

La Locandiera - 15 gennaio 2009

Una rappresentazione del tutto insolita quella messa in scena da Ferrini eppure riesce ancora una volta a stupire lo spettatore. Mirandolina, la protagonista, ha un sostanziale obiettivo: quello di far invaghire di lei il conte di Ripafratta per riscattare il gentilsesso da lui disprezzato. La locandiera , sebbene vittima del senso di colpa, riesce nel suo intento,e a conclusione della vicenda opta per una scelta dettata dalla ragione e non dal cuore, anteponendo alla sua vera indole la volontà razionale. Il sipario aperto, gli indumenti del tempo a fare da scenografia e gli attori sempre presenti sul palco e dare un tocco di…
Leggi tutto...

La Locandiera - 15 gennaio 2009

Un vero capolavoro italiano quello di Carlo Goldoni, che è riuscito in maniera ironica e solenne a catturare il pubblico di ogni epoca. La vicenda verte intorno alla protagonista Mirandolina che riesce, malgrado il legame affettivo (voluto dal padre della stessa locandiera) con il cameriere Fabrizio, a far innamorare di sè il conte di Ripafratta, aristocratico che disprezzava ogni donna. Nonostante la locandiera abbia raggiunto il suo obiettivo, decide di non cedere alle lusinghe del conte e di sposare Fabrizio, ripristinando la tranquillità all'interno della locanda.Il coprotagonista, interpretato dallo stesso regista, sembra essere inizialmente scontroso e deciso, ma nel corso…
Leggi tutto...

La Locandiera - 15 gennaio 2009

Fra tutte le commedie da me sinora composte, starei per dire questa la più morale, la più utile, la più istruttiva..." Così lo stesso Goldoni da inizio all'opera.La locandiera è sicuramente la commedia più famosa e conosciuta di Carlo Goldoni. Egli la scrisse nel 1750 e fu rappresentata per la prima volta a Venezia nel 1752 e da allora viene riproposta molto spesso in tutti i teatri.Mirandolina viene costantemente corteggiata da ogni uomo che frequenta la locanda, e in modo particolare dal marchese di Forlipopoli, un aristocratico decaduto a cui non rimane nient'altro se non il prestigioso titolo nobiliare, e…
Leggi tutto...

La Commedia di Candido - 8 febbraio 2009

Scritta dal trentenne Stefano Massini (giovane drammaturgo fiorentino tra i più validi nella scena italiana), che si è ispirato all'ironico "Candido" di Voltaire,di cui ricorre il 250°anno dalla pubblicazione.    La commedia di Candido risulta essere un'avventura teatrale di una gran donna,tre grandi e un gran libro, con la regia di Sergio Fantoni.      "Candido" fu pubblicato nel febbraio 1759.Fu condannato da molti Stati europei e proibito da ordini ecclesiastici e dal consiglio di Ginevra, tanto che Voltaire,per proteggersi dalle accuse,non riconobbe la paternità per molto tempo, facendolo diffondere come "manoscritto del dottor Ralph tedesco".   Ma oggi "Candido" è considerato uno dei…
Leggi tutto...

L'uomo di Tarso - 6 marzo 2009

Nella ricorrenza dell'Anno Paolino, la Conferenza Episcopale Italiana(CEI) ha indotto il Jobel Teatro a proporre uno spettacolo dedicato alla vita,agli scritti,alla passione,all'esperienza umana e spirituale dell'Apostolo delle genti, S.Paolo.   Uno spettacolo mirato ad elevare il coraggio,l'umanità e la forza di Saulo di Tarso.  Paolo è il nome greco di Saulo,nome che prese durante il suo primo viaggio missionario. Nacque a Tarso, fu educatp a Gerusalemme da Gamaliele pur essendo un cittadino romano. Da giovane perseguitò la chiesa fino alla sua conversione,quando vide Gesù sulla via per Damasco.  Dopo innumerevoli viaggi per il Medio Oriente, secondo la tradizione, morì martire,predicando la lieta…
Leggi tutto...

Madre Coraggio - 26 marzo 2009

Istintiva,prepotente, con una voglia di mettersi continuamente in discussione e di tentare nuove vie. è la forza distintiva di Isa Danieli, musa ispiratrice della nuova drammaturgia napoletana pur essendo profondamente radicata nella tradizione. La Danieli si cimenta in uno dei capolavori brechtiani più rappresentati e discussi, sotto la guida di Critina Pezzoli, giovane regista che l'ha già diretta in passato.   L'opera teatrale porta in scena le vicende verificatesi tra il 1624 e il 1636 nel corso della Guerra dei Trent'anni: la protagonista è Anna Fierling, vivandiera nota ai soldati come "Madre Coraggio", accompagnata nei suoi "viaggi di lavoro", sfidando le…
Leggi tutto...

Operai oggi - 16 aprile 2009

Seguendo il registro della tragicommedia, Stefano Angelucci Marino, autore,registra e interprete in scena insieme a Francesca D'Este, affronta il tema della precarietà del lavoro con "Operai Oggi", prodotto da Questa Naver, dal Teatro del Sangro di Lanciano e dall'Assessorato alla Produzione Culturale del Comune di Venezia.   Tra isterie casalinghe,badanti dell'Est e disoccupazione, cue operai, Tommaso e Chiara, sono i protagonisti di una storia grottesca e contemporanea: sposi da dieci anni, abruzzese lui,perfetto metal-mezzadro dell'Abruzzo di oggi; veneta lei,una donna spaesata e folkloristica; si ritrovano schiacciati come cani in gabbia, costretti all'inattività dalla cassa integrazione.  Ne viene fuori uno spettacolo in…
Leggi tutto...

Todo Modo

Uno sparo che squarcia le orecchie del pubblico e il primo mistero di Todo Modo è servito!Suspence, spirito e sottile umorismo è il mix che questo spettacolo ci vuole offrire: in un albergo-eremo si incontrano periodicamente grandi personalità politiche e religiose per compiere “esercizi spirituali”, proprio durante uno di questi conosciamo lo scrittore (Paolo Ferrari) che ci accompagnerà durante tutto il giallo deliziandoci con humor sottile e domande esistenziali. Il fato vuole che durante la sua permanenza nell'Eremo di Zafer e durante gli “esercizi spirituali” sotto l'ala protettrice di Don Gaetano (Giuseppe Pambieri), personaggio cinico e sconvolgente, avvengano tre omicidi;…
Leggi tutto...

La commedia di Candido

Diderot, Rousseau, Voltaire e le loro mogli! Sono questi i personaggi con cui la protagonista de “La commedia di Candido”, Augustine, deve confrontarsi. Infatti la commedia, dal nome ingannevole, non parla della storia del ragazzo Candido, dal romanzo omonimo di Voltaire, ma di Augustine, donna apparentemente ingenua ma molto furba. L’anno è il 1759, Voltaire sta scrivendo il suo capolavoro, il Candido, libriccino satirico che avrebbe, a sua detta, fatto cadere nel ridicolo molti uomini di potere. E’ il putiferio, re e sovrani di tutto il mondo sono preoccupatissimi, i filosofi sono indignati, Diderot e Dalembert temono per il prestigio…
Leggi tutto...

L'uomo di Tarso

Immaginate di entrare in teatro senza la minima idea di quello che andate a vedere, o meglio con un’idea totalmente diversa da quella che poi vi si presenta davanti E’ quello che mi è successo con lo spettacolo “L’uomo di Tarso”, pensavo di andare a vedere ed ascoltare la vita e la storia religiosa di un santo, San Paolo, invece mi ritrovo coinvolta in un viaggio insieme ad un giornalista; un viaggio alla scoperta di San Paolo tra canti, balli, prediche e pellegrinaggi.Da vedere, ascoltare, sentire, ma soprattutto capire.Davvero una bella prova originale per i componenti della compagnia del Jobel…
Leggi tutto...

Madre Coraggio

Una parola sola per questo spettacolo: sublime. Il sublime di Kant, quello che attira e allo stesso tempo crea paura, disagio. All’inizio di “Madre Coraggio” sinceramente non sapevo cosa aspettarmi, con quella strana scenografia che sembrava star per cadere sul pubblico, tenuta su solo da due funi, e quelle musiche che scandivano a suon di tamburo il tempo e le luci forti che quasi accecavano gli occhi. Ma poi tutto si è fatto più calmo, pacato, ed è entrata sul palco madre coraggio (Isa Danieli) e tutto lo spettacolo è andato avanti su questo tono…Non dico una bugia affermando…
Leggi tutto...

Operai oggi

Lui, abruzzese trapiantato a Torino, lavora in fabbrica come operaio, lei, veneta trapiantata a Torino, lavora in fabbrica come impiegata, sposati, senza figli, una casa, forse un mutuo e tanti, tanti progetti…Ma un giorno qualunque arriva una lettera: cassa integrazione per un mese ad entrambi…Lui abruzzese “so tutto io”, lei veneta alla “sa tutto mia madre”, rinchiusi in casa senza un lavoro, un hobby, una garanzia!... e da qui partono le litigate e le risate!Spettacolo tragicomico “Operai Oggi” di Stefano Angelucci Marino, tutto da ridere per le vicende dei due mezzi operai , ma anche uno spettacolo per…
Leggi tutto...

Log in or Sign up