Log in

IL FU MATTIA PASCAL

Mattia Pascal, abitante di Miragno, è figlio di un mercante che col passare degli anni gli ha lasciato una cospicua eredità, andata in fumo per colpa del disonesto amministratore del patrimonio. Costretto a un umile impiego in biblioteca, sposa la non amata Romilda, conquistando così il disprezzo di sua madre che lo ritiene uno scialacquatore senza ritegno. Fuggendo dalla moglie e dalla suocera, il protagonista si reca a Montecarlo, dove vince un\\\'enorme somma di denaro e, leggendo la falsa notizia della sua morte sui giornali, decide definitivamente di cambiare vita. Recatosi in una pensione di Roma si innamora di Adriana, la figlia del proprietario. Mattia, che nel frattempo ha assunto il nome di Adriano Meis, farà l\\\'impossibile per riacquistare la sua vera identità così da poter sposare Adriana. Lo spettacolo, tratto dal celebre romanzo di Luigi Pirandello, rimane fedele al testo, seppure l\\\'originale non sia stato ideato per la rappresentazione teatrale. La straordinaria competenza della compagnia è riuscita senz\\\'altro a trasmettere al giovane pubblico l\\\'impossibilità di sfuggire alle maschere della società e il contrasto tra realtà e illusione, temi molto cari a Pirandello e molto ricorrenti nei suoi testi.
Maddalena Sbaffone, III A Liceo Classico \\\"V. Emanuele II\\\"

Ultima modifica ilLunedì, 25 Marzo 2013 12:50
Altro in questa categoria: « Il Fu Mattia Pascal Cyrano de Bergerac »

Log in or Sign up