Log in

IL BORGHESE GENTILUOMO

Lo scorso 19 gennaio al teatro Fenaroli di Lanciano è stato inscenato un grande classico di Molière,il Borghese Gentiluomo.
Il testo è stato riadattato per un pubblico moderno,come ha spiegato il regista Massimo Venturiello, nonché protagonista della serata assieme a Tosca.
Sebbene Molière abbiamo ideato il testo nel lontano 1670,il tema è tutt\\\'oggi attuale:l\\\'ambizione di elevarsi a casta più alta da parte del borghese Monsieur Jurdain,invaghitosi di una giovane marchesa vedova. Decide di imparare a comportarsi da nobile per attirare l\\\'attenzione di costei,rendendosi inevitabilmente ridicolo. L\\\'occasione di diventare nobile arriva quando un principe turco(che in realtà è Cleonte, il ragazzo della figlia di Mr Jurdain,il quale non ha permesso il matrimonio tra i due) fa credere di essere innamorato della figlia Lucilla dicendo che,se avesse permesso il matrimonio,lo avrebbe portato a rango più alto.
Ingenuamente Mr Jurdain accetta e si fa chiamare Mammaluc,credendo sia un titolo nobiliare adatto ad una persona della sua portata.
Invani i rimproveri della moglie,interpretata da una strabiliante Tosca,che cerca,inutilmente,di far rinsavire l’ormai perduto marito.
Il sipario si apre su una scenografia composta da una moltitudine di teli e tessuti,per dare un’aria surreale e nobiliare,immersa in una Napoli senza tempo.
I costumi sfarzosi e ricchi di particolari,le musiche melodiche e popolari catturano l’attenzione dello spettatore che ne rimane particolarmente colpito e divertito.
Antonella Masola,Chiara Nuovavia,Paola Martelli


Ultima modifica ilMartedì, 12 Febbraio 2013 09:32
Altro in questa categoria: « Miseria e Nobiltà MISERIA E NOBILTA\\\' »

Log in or Sign up