Log in

Un sogno di una notte di mezza estate

Isa Danieli e Lello Arena  mettono in scena un'opera di William Shakespeare "un sogno di una notte di mezza estate".

Il tutto si svolgeva in un antico palazzo napoletano dove i protagonisti Titania e Oberon tra sogno e realtà mettono in scena i vari sentimenti umani.

Il palazzo è frequentato da ospiti surreali come elfi e marionette. Lisandro e Demetrio erano innamorati della stessa donna, Ermia, la quale però amava solo Lisandro, mentre Elena era innamorata di Demetrio. Oberon era il re degli elfi e Titania la regina delle fate.

Oberon con l'aiuto di Puck, che era un folletto, fece spremere sugli occhi di Titania il succo del Fiore di Cupido che ha la magica proprietà di far innamorare chiunque ne sia asperso della prima persona che incontrerà al risveglio. Successivamente dopo aver visto l'effetto del succo del fiore di Oberon ordinò a Puck di spremerlo anche sugli occhi di Demetrio per farlo innamorare di Elena, solo che Puck commise un errore, quello di spremere il succo del fiore sugli occhi di Lisandro che al risveglio vide Elena di cui si innamorò perdutamente.

Puck trovò il tempo di fare un piccolo scherzo a Botton, trasformandogli la testa in quella di un asino e Titania al suo risveglio si innamorò di Botton.

Oberon spremette il succo del fiore sugli occhi di Lisandro così sia Lisandro che Demetrio di innamorarono di Elena.

Oberon ordinò a Puck di risistemare gli errori e così tutto tornò a posto, infatti Oberon e Titania fecero pace e i quattro giovani furono finalmente due coppie.

Costantini Anna Gabriella e Marika Iadaresta

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Log in or Sign up