Log in
Teatro Fenaroli Lanciano

Teatro Fenaroli Lanciano

Teatro della Memoria - T 4 DA "TIERGARTENSTRASSE 4"

Giovedì 4 Aprile 2013 ore 21:00 AUDITORIUM DIOCLEZIANO
di Pietro Floridia

Libero adattamento di Carmine Marino

con Carmine Marino e Piera Spaziani

Regia di Stefano Angelucci Marino

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/ven 16.30/19.30) e online

2012T4Ambientata negli anni '40 ad Amburgo, questa storia dolcissima e tragica racconta l'incontro di due persone, George un giovane disabile mentale che vive coltivando fiori nell'assoluta innocenza di un rapporto di verità col mondo e Gertrud, l'infermiera nazista mandata a verificare le condizioni di George con il compito di sottoporlo al programma T4, il cosiddetto 'Olocausto minore' che prevedeva l'eliminazione dei disabili come vite 'indegne di essere vissute'. L'incontro si trasforma a poco a poco in un'amicizia profonda ed in un legame di cura e di tenerezza che unirà i destini dei due fino alla fine. La scena si svolge su un duplice registro, la deposizione di Gertrud al tribunale delle forze alleate, dopo la fine della guerra e le vicende precedenti che scandiscono i momenti della storia.

Il testo di Pietro Floridia, adattato da Carmine Marino e diretto da Stefano Angelucci Marino, si rivela così un convincente meccanismo teatrale. E' lo stesso Carmine Marino a prestare il volto al disabile mentale George, un uomo, come si ricorda nel primo interrogatorio, "che ha la mente di un bambino di 8-9 anni". Al suo fianco, Piera Spaziani è la signorina Gertrud, personaggio che cristallizzato nel ruolo dell'infermiera autoritaria, va man mano aprendosi alla realtà della vita che la porta ad essere prima di tutto donna ed amica.

 

Leggi tutto...

Teatro della Memoria - LA SAPIENZA DELLE MANI

Venerdì 15 Marzo 2013 ore 21 Auditorium Diocleziano
Spettacolo di Narrazione

Narratore: Gabriele Tinari - Chitarrista: Stefano Di Matteo - Teatro dei Calzolari

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/ven 16.30/19.30) e online

E' un racconto che ripassa la memoria di persone che hanno realizzato la loro esistenza attraverso il lavoro sapiente delle mani, gli artigiani, nelle loro botteghe, luoghi d'incontro e per i bambini di conoscenza e d'incanto. Come tutte le storie anche queste attraversano momenti: comici, poetici, umoristici, tragici. Momenti che mostrano sentimenti e logiche che appartengono al tessuto delle relazioni umane.

Leggi tutto...

Evolution Dance Theatre - FIRE FLY

Sabato 9 Marzo ore 18 e 21.30

eVolution dance theater

Coreografie e regia di Anthony Heinl

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/sab 16.30/19.30) e online

FireFly, uno spettacolo fatto di illusioni visive

Un viaggio incentrato sul sogno, la fantasia e la semplicità, risultato della contaminazione di varie discipline: danza, teatro fisico, acrobatica, ma anche video art con in più il ricorso alle più aggiornate macchine sceniche.

Il primo intento è quello di stupire e stimolare l'immaginario comune, di trasportare e condurre verso una realtà fatta di illusione e magia, rendendo possibile l'impossibile.

Uno spettacolo che porta l'arte alla gente, capace di comunicare, divertire e affascinare, che unisce professionalità e serietà artistica all'intrattenimento.

Spettacolo costruito per singole scene in cui prendono vita, tra colori e luci in movimento, creature mai viste: slittano nello spazio, si elevano dal suolo, si snodano e si riuniscono con movimenti delicati e misurati.

Un’esplosione di visione in cui momenti di rara bellezza si alternano a quelli più ludici e ironici.

 

 

 

Leggi tutto...

A SAPERLO PRIMA...

Venerdì 30 Marzo 2012 ore 21

scritto e diretto da Pierluigi Di Lallo e Francesco Colangelo

con Pierluigi Di Lallo

 

2012_30marLo spettacolo dal titolo “A SAPERLO PRIMA…” vede al suo interno passaggi che variano nella forma e nella struttura, portando cosi in scena quadri scenici e situazioni anche diversificate tra loro ma che coinvolgono direttamente il pubblico, il quale sarà un protagonista attivo dello spettacolo e della serata. Scritto e diretto da Pierluigi Di Lallo e Francesco Colangelo, lo spettacolo è interpretato dall’Abruzzese DOC Pierluigi Di Lallo regia di Francesco Colangelo prodotto da ANGELICA VISION.

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/ven 16.30/19.30), da Venditti (Corso Trento e Trieste) e online.

 

 

 

Leggi tutto...

Antonio Cornacchione

sabato 24 marzo 2012 ore 21:00 - NUOVA DATA -

Sala1 Ciakcity - Lanciano- (Botteghino aperto dalle ore 20 presso il Ciakcity)

Silvio c'è di Antonio Cornacchione con Carlo Fava
Prima o poi doveva succedere. Dopo anni di sodalizio a distanza, Silvio Berlusconi e Antonio Cornacchione si ritrovano insieme sullo stesso palcoscenico. Il pretesto è “Silvio C’è?”, il nuovo spettacolo del comico milanese, ancora alle prese con il suo grande amico Silvio. “Altro che Apicella – commenta soddisfatto Cornacchione – il vero favorito di Arcore sono io”. Berlusconi non è che uno degli ingredienti dello spettacolo. Un’ora e mezza di confronto strabico con la realtà italiana, raccontata da Cornacchione e musicata da Carlo Fava, solida figura del teatro canzone, amabile chansonnier, campione italiano in carica degli imitatori di Joseph Ratzinger. I due complici duettano su massimi e minimi sistemi, rileggendo con ironia i tempi curiosi che andiamo vivendo. “Silvio c’è” è una serata di fuga dall’attualità, semplicemente affrontandola. Ma di lato. Per chi sa che la flessibilità nel lavoro è la richiesta di mettersi a novanta gradi. Che la posizione della chiesa sugli anticoncezionali è “l’uomo sul letto e la donna a duecento chilometri di distanza”. Per chi, in fondo, sa che nei periodi più bui è sempre confortante accendere la luce e scoprire il volto di un buffone. Magari con un pianista di fianco. “Silvio c’è?”: notizie, sesso, canzoni, fannulloni, religione, telegiornali, fotografie, cazzate. Non necessariamente in quest’ordine. Perché Silvio c’è, come Dio. Però anche ci fa.

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/ven 16.30/19.30) e online.

Leggi tutto...

E IL TEMPO VOLA - 1 dicembre ore 21

Scrittura condivisa di Maria Luisa Tiracchia e Rosanna Stante

Gruppo di Teatro Educazione noisifateatro

Alberto Torriero, Giacomo Ferruccio, Chiara Pasquini, Laura Silveri, Francesca Martorella, Federico Lanza Silveri, Giulia Di Menno Di Bucchianico, Irene D’Autilio, Anna Carla Di Biase, Filippo Di Menno Di Bucchianico, Iacopo Yaish, Chiara Cascella, Luca Colonna, Giovanna Azzarà

Luci e scene di Giulia Marini - Regia di Lorenzo Bastianelli

 

eiltempovola2011Gli attori di “E il tempo vola” sono adolescenti e giovani in formazione nei percorsi laboratoriali di teatro educazione. Lo spettacolo è frutto della sperimentazione continua tra modalità di scrittura scenica collettiva e creazioni sul movimento. “E il tempo vola” è uno sguardo su un ipotetico futuro della scuola come appare nei desideri e nei sogni degli adolescenti. Un desiderio di cambiamento, trasformerà la vita scolastica in sogno, in immaginifico, dove ogni fantasia si trasformerà in realtà sognante. Una rappresentazione metaforica che estrapola elementi dalla realtà attuale e li stravolge in visioni quasi cinematografiche: un attento piano di lavorazione dove ogni scena vive sempre in relazione ad un quadro più ampio. La rappresentazione dello spettacolo “E il tempo vola” costituisce un momento importante per il teatro della scuola da celebrare con tutta la comunità scolastica riunita nel territorio. Vuole essere un andare a teatro per partecipare attivamente, annullando la divisione fra spettatori e attori, protagonisti di una realtà dove ognuno si può riconoscere.

Ingresso: 5€ - Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/ven 16.30/19.30)

 

Leggi tutto...

Fichi d'India - 13 dicembre ore 21 Sala 1 Ciakcity

Fichenstein

fichi2011Una delle coppie comiche più apprezzate della televisione italiana: loro si chiamano Bruno Arena e Massimiliano Cavallari, ma il pubblico li conosce come FICHI D'INDIA.

I Fichi d'India proporranno uno spettacolo con le esilaranti gags che li hanno resi famosi, abili come sempre nel riproporre in chiave ironica personaggi televisivi, fiabesche e paradossali reinterpretazioni di aneddoti tratti dal quotidiano.

Il repertorio dei Fichi d'India è davvero ricco: dalle telepromozioni scandite al grido dell'indimenticabile tormentone “Amici, Ahrarara”, ai personaggi animati di Fiona e Shrek, dal gruppo Neri per caso con i classici pezzi a ritmo di “tichi tic”, ai mitici personaggi dell'“Era glaciale”, dalle parodie di Miss Italia all'impaziente tranviere alle prese con l'irriverente bimba di “Fermaaa a Colorado”?, passando per ironiche scene di vita comune raccontate attraverso gli stereotipi del macellaio, del pescivendolo, delle signore delle pulizie, delle professoresse, delle anziane Federica ed Enrichetta, delle maghe Cira & Ambreusa, fino alla recente imitazione di Tessa Gelisio nelle puntate di “cotto e mangiato” e ai personaggi dei Puffi.

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/ven 16.30/19.30 e online)

 

Leggi tutto...

UN UOMO DA RECORD!

mercoledì 25 gennaio 2012 ore 21:00  - <<NUOVA DATA>>

con Nicola Canonico, Chrystel Thieriot, Enrico Franchi, Vania Della Bidia

Regia di Luca Monti

Ingresso: 12 € - Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/ven 16.30/19.30) e online.

Il mito intramontabile di Giacomo Casanova colpisce ancora: Achille (Nicola Canonico) è un single incallito, di bell'aspetto. Da sempre insegue il suo mito e i suoi numeri: superare 1122 donne conquistate e amate, come sottolinea molto spesso al suo amico Alfredo (Enrico Franchi), legato a doppio filo alla sua amata futura moglie Amalia (Chrystel Thierot).

Ma non è felice Achille: i numeri, le prestazioni, le ansie delle donne non lo mettono a suo agio, perché soprattutto non è cresciuto. Ha i numeri ma non ha la testa: deve trovare la sua vera anima, non importa se gemella, ma sicuramente che lo apprezzi e che lo faccia sentire uomo con le sue responsabilità.

Questa è la trama di Un uomo da record, la commedia fresca in scena in tutti i Teatri a partire da ottobre 2011…Scritto da Luca Monti e dallo stesso Nicola Canonico, tratteggia un momento della vita di un uomo molto preciso, nonostante l'iperbole delle centinaia di donne conquistate e da spaccone: il momento della scelta, di decidere per tutta la vita di stare accanto ad una donna per un preciso scopo, quello della famiglia. Se è difficile per le donne, lo è altrettanto per gli uomini, considerando che la nostra epoca punta molto a tenere il maschio bambino per propinargli il consumo dei giocattoli tecnologici.

Le protagoniste femminili dello spettacolo non sono un contorno ma un vero asse sul quale ruotano molte scelte: l'incontro tra Achille e la splendida Anastasia (Vania Della Bidia) scatena il turbinio di passione e mal d'amore che li accompagnerà fino al loro completo amore; Amalia tiene al guinzaglio Alfredo e rappresenta quella forza femminile che consente molto spesso alle famiglie di andare avanti anche quando non hanno più energia interna.

Infine, le varie compagne di Achille sono interpretate da Francesca Formisano e Chiara Graziano, brave nell'interpretare vari soggetti di diverse classi culturali e con i tipici accenti regionali ed ancora più brave come ballerine.

Leggi tutto...

Operetta - Cin Ci La

Martedi 9 Marzo 2010 ore 21:00

Musiche di Virgilio Ranzato e Carlo Lombardo - Libretto di Carlo Lombardo
Con Umberto Scida, Elena D’Angelo, Armando Carini
Regia e coreografie: Serge Manguette
Orchestra dal vivo diretta dal Maestro Orlando Pulin
Compagnia Italiana di Operette

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (lun/ven 16.30/19.30) e online.

Siamo a Macao. La giovane e timida principessa Myosotis sta per sposarsi ma è triste sia perché deve abbandonare i sogni e i giochi della fanciullezza, ma anche perché il principe Ciclamino, suo promesso sposo, si dimostra scarsamente entusiasta del matrimonio. In questo periodo giunge a Macao la bella Cin ci la, attrice cinematografica francese, assieme a Petit Gris il suo accompagnatore ufficiale, innamorato cotto di lei. Il mandarino dì Macao Fonky padre della principessa Myosotis, decide di affidare i due giovani alle esperte cure di Cin ci la che si dedica con particolare interesse all'emancipazione del principe Ciclamino. Petit Gris, geloso di ciò, per vendicarsi rivolge le proprie attenzioni alla principessa Myosotis. Ciclamino che ha preso gusto alle "lezioni", s'innamora di Cin ci la e la vuole sposare; ma l'attrice saggiamente gli spiega che lei non può e non vuole contrarre nessun legame duraturo. Del resto la principessa Myosotis è ora disposta a lasciare le sue bambole e i suoi sogni e a convolare a giuste nozze con Ciclamino; il che regolarmente avviene fra le più allegre feste di tutta Macao.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log in or Sign up