Log in

Romeo e Giulietta

Ispirandosi a un'antica leggenda, William Shakespeare scrisse Romeo e Giulietta, una tragedia in versi e prosa che tratta dell'amore sfortunato e impossibile tra due giovani appartenenti a due famiglie veronesi, nemiche fra loro, i Montecchi e i Capuleti.Nonostante la rivalità fra i loro congiunti, fra i due ragazzi nasce un fortissimo sentimento d'amore che essi si confessano l'un l'altro durante un appassionato dialogo notturno. Decidono,quindi,di sposarsi in segreto, il che accade, complici di un frate, Lorenzo, e la nutrice di Giulietta. il giorno dopo. Romeo però, subito dopo le nozze, uccide durante un duello il cugino di Giulietta, Tebaldo, per vendicare la morte del suo amico Mercuzio,e viene condannato al bando. Dopo una dolcissima notte trascorsa con la sua sposa, egli è costretto a rifugiarsi a Mantova. Delle nozze segrete non è ancora trapelato nulla e il padre di Giulietta decide di dare la figlia in sposa al conte Paride. La ragazza, su consiglio di frate Lorenzo e ubbidendo a un suo piano, finge di accettare il matrimonio e la vigilia delle nozze beve un narcotico, che la farà sembrare morta per qualche tempo, in attesa che Romeo venga a liberarla dal sepolcro e la porti con sè a Mantova. Non tutto però fila liscio e Romeo , disperato per la morte di Giulietta che crede vera, uccide il conte Paride e si avvelena sulla tomba dell'amata. Giulietta, destatasi dopo un poco, comprende l'accaduto e pone fine alla sua vita, pugnalandosi. Solo dopo che si è compiuta la tragedia le due famiglie finalmente si riconciliano.

PASQUARELLI DENISE, II C

Altro in questa categoria: « IL FU MATTIA PASCAL CYRANO DI BERGERAC »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Log in or Sign up