Log in

Romeo e Giulietta

Con la rappresentazione di "Romeo e Giulietta" il pubblico del teatro Fenaroli ha potuto rivivere la struggente e più famosa al mondo storia d'amore giovanile. Il resista Giuseppe Marini non ha stravolto il copione originale, non ha apportato modifiche o adattamenti al testo originale. Tuttavia i costumi e l'ambientazione non ricordano quelli di fine 1500, ma sono prettamente moderni, seriosi con diversi riferimenti alle scenografie di Tim Burton . La scelta di dare solennità alla storia ha compromesso l'attenzione dello spettatore che non ha mostrato appagamento per la serietà della sceneggiatura oltre che della storia in sé. La trama svela lentamente il dramma che ha sconvolto la "bella" Verona, una città dilaniata da risse,duelli, da un odio violento tra due famiglie nobili : I Capuleti ed i Montecchi. I due giovani nel pieno del loro tumulto ormonale, nel trionfo di vita, piacevolezze, passioni potranno stare finalmente insieme quando la morte giungerà su entrambi . un legame eterno ma macabro lega Romeo e Giulietta che guidati da Amore danno prova del loro autentico sentimento. Un insegnamento di volontà interiore è il messaggi per gli abitanti di Verona accecati da un odio di cui non si conoscono neanche più le ragioni d'origine. Una delle tragedie più famose di William Shakespeare riprodotta con cura nei particolari .

Laura Iezzi Liceo Classico Vittorio Emanuele II

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Log in or Sign up