Log in

TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE

A noi ragazzi del triennio delle scuole di Lanciano è stata data l'opportunità di partecipare al laboratorio teatrale gratuitamente per ricevere un certificato che influirà in modo positivo sul credito scolastico. Si tratta di partecipare a cinque incontri, nei quali assisteremo a spettacoli di vario genere. Il primo si è svolto martedì 18 dicembre, con la rappresentazione "Tutti insieme appassionatamente". Si tratta di un musical che vede come protagonisti una giovane la quale sta per prendere i voti al convento di nome Maria e i membri della famiglia Von Trapp. La vicenda si svolge in Austria, nei primi decenni del novecento. Maria viene mandata dalla suora superiora in casa Von Trapp, per svolgere la mansione dell'istitutrice dei figli del capitano. Ella, dopo qualche iniziale incomprensione con il capitano, riesce a pieno nel suo ruolo: conquista la fiducia del capitano riportando la musica in quella famiglia. Infatti, dopo la morte della signora Von Trapp, moglie del capitano, nessuno aveva più cantato o suonato: il capitano lo aveva proibito, dal momento che gli ricordava troppo la moglie. Nasce quindi una certa complicità tra Maria e il capitano che culmina in occasione di un ballo in cui i due fanno coppia e si rendono conto di essersi innamorati l'uno dell'altra. Ma Maria è confusa e torna in convento, dove si confida con la suora superiora che le dice di non scappare dai problemi. Nel frattempo il capitano, angosciato dalla partenza improvvisa di Maria, decide di sposare una baronessa che è anche sua cugina. Questa scelta però viene meno a causa del ritorno di Maria che mette di nuovo tutto in discussione: alla fine il matrimonio che si celebra è quello tra il capitano e Maria. Mentre i due sono in viaggio di nozze, l'Austria viene invasa dai nazisti i quali pretendono che su ogni porta ci sia la bandiera nazista. In casa Von Trapp però la governante aspetta il ritorno del capitano per eseguire l'ordine. Una volta rientrato il capitano temporeggia e dice ai nazisti di dover partecipare al festival di Salisburgo con l'intera famiglia. Dopo il concerto, la famiglia scappa e si rifugia nel convento dove Maria desiderava prendere i voti, in attesa di oltrepassare il confine. Per fortuna, tutto si conclude per il meglio.

Lo spettacolo è stato di mio gradimento perchè gli attori in scena hanno saputo interpretare al meglio circostanze e situazioni reali avvenute molti anni prima.

 

Federica Pace 4°G Liceo scientifico Galileo Galilei Lanciano

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Log in or Sign up