Log in

A CHE SERVONO QUESTI QUATTRINI?

Martedì 6 marzo 2012, presso il teatro Fedele Fenaroli di Lanciano, la compagnia teatrale “Luigi De Filippo” porta in scena la commedia in due parti di Armando Curcio ridotta da Peppino De Filippo “ A che servono questi quattrini?” Regia di Luigi De Filippo, è una commedia di grande attualità, portata sul palco per la prima volta nel 1940 al teatro Quirino di Roma.

Il copione narra le vicende del marchese Eduardo Parascandali che, diventato povero, è un grande seguace della filosofia stoica. Insegna il disprezzo per le cose materiali e la riscoperta di se stessi e del mondo a Vincenzino Esposito.

Il marchese fa credere a tutti, compreso Vincenzino, che quest’ultimo ha ereditato molto denaro da un parente americano deceduto.

Il suo intento era quello di dimostrare che il denaro non serve a nulla, ma che basta la fama della ricchezza per procurarsi “amici”. Tramite intrighi e situazioni comiche che fanno riflettere gli spettatori, non solo riesce a dimostrare questa sua tesi, ma la avvalora dimostrando che non serve né lavorare, né disporre di capitali, ma semplicemente basta saper essere furbi. Attraverso questo spettacolo coinvolgente, il grande maestro Luigi De Filippo ci fa comprendere la natura umana e l’incapacità dell’uomo di vivere senza i beni materiali.

Un’opera senza dubbio capace di avvicinarci alle nostre debolezze e ai nostri limiti con uno stile didascalico che promuove la filosofia.

 

GIADA COSTANTINI 1C

LICEO CLASSICO V. EMANUELE II

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Log in or Sign up