Venerdì, 17 Febbraio 2012 15:56

Chi ha paura muore ogni giorno

Scritto da Roberta Fattore
Vota questo articolo
(0 Voti)

'Chi ha paura muore ogni giorno. I miei anni con Falcone e Borsellino', titolo del monologo con il quale si presenta Giuseppe Ayala, accompagnato fisicamente e professionalmente dall'attrice Francesca Ceci, nei teatri italiani.

Lo spettacolo è diviso in 3 sezioni. Nella prima Ayala riporta i suoi anni d'amicizia con Falcone e Borsellino e il loro arduo lavoro che li ha tenuti uniti in un legame così forte da trascorrere parte delle loro vite insieme, e non facendo riferimento solo al tempo, ma anche alle loro famiglie.

Nella seconda parte viene riportata la sentenza del maxiprocesso Stato-Cosa Nostra, alla quale Ayala prese parte come pubblico ministero.

La terza e ultima sezione, il ”superstite” del tutt'oggi aperto meccanismo di mafia, fa trasparire il suo acceso desiderio di combattere, o meglio ancora, continuare a combattere (proprio come hanno fatto i suoi fedeli amici-colleghi Falcone e Borsellino) in questa lotta a pieno diritto, una lotta che, ribadisce egli stesso, non presenta schieramenti facilmente visibili, ma sostiene le radici di una più che profonda indagine che va ben oltre la semplice delinquenza, rendendoci conto che quella che stiamo vivendo è una “delinquenza diplomatica” posso chiamarla.

Informatore tenace, accanito alla ricerca di una giustizia...Giuseppe Ayala è un uomo che va ascoltato e vuole essere ascoltato.

Roberta Fattore, IC Liceo Classico V.E. II

Letto 739 volte

Login Form