Martedì, 06 Febbraio 2018 20:05

Bukurosh, mio nipote - 16 gennaio 2018

Scritto da Rocco Falciglia
Vota questo articolo
(0 Voti)

Un esilarante spettacolo dalla trama avvincente.
In una famiglia più che mai “moderna”, il tema principale è il matrimonio della giovane figlia con un ragazzo albanese, della sua gravidanza che la porta ad affrontare situazioni difficili nonostante la sua giovane età. Dall’altra parte un padre di famiglia che lavora come consigliere comunale e che decide di candidarsi in politica ed una madre che intraprende una carriera da ristoratrice. I genitori spronano la figlia a comportarsi da adulta, studiare e trovare un lavoro in vista della nascita di loro nipote. La figlia, da normale ragazza di 17 anni, si preoccupa solo di postare la prossima foto su Instagram e di avere il maggior numero di follower possibile. Le elezioni sono un fallimento, così come il ristorante. La famiglia, in crisi economica trova sostentamento morale nell’amore reciproco e sostentamento economico dalla tanto criticata figlia che ha acquisito una considerevole notorietà sui “social”. Superati i periodi di difficoltà la famiglia  può vivere senza preoccupazioni ed accogliere il nuovo arrivato, il piccolo BUKUROSH.

Rocco Falciglia, IIC Liceo Classico Vittorio Emanuele II, Lanciano

Letto 205 volte
Altro in questa categoria: « SORELLE MATERASSI UNO ZIO VANJA »

Login Form