Log in

Miseria e nobiltà

Il classico della tradizione napoletana "Miseria e nobiltà" di Scarpetta interpretato da Geppy Gleijesis, Lello Arena e Marianella Bargilli ha suscitato entusiasmo negli spettatori che hanno riempito il teatro la sera del 28 gennaio. La contrapposizione tra la miseria del primo atto e la nobiltà del secondo riportano a quel desiderio di elevazione sociale che si poteva ritrovare anche nello spettacolo precedente, "Il borghese gentiluomo". Qui però Scarpetta ha rappresentato questa speranza con la ben conosciuta verve napoletana, rendendo questo testo ancora attuale, sempre rappresentato ( come dimenticare la versione cinematografica con Totò?) e ovviamente amato dal pubblico.
Ludovica Anna Mattia , II C Liceo Classico V. Emanuele II

Altro in questa categoria: « Miseria e Nobiltà LA PURGA »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Log in or Sign up