Mercoledì, 10 Aprile 2013 19:31

IL FU MATTIA PASCAL

Scritto da Laura Bellelli
Vota questo articolo
(0 Voti)

IL FU MATTIA PASCAL- Laura Bellelli 2C Liceo Classico
Venerdì 22 Marzo si è svolto presso il teatro Fedele Fenaroli di Lanciano lo spettacolo tratto dal celebre romanzo di Luigi Pirandello "Il Fu Mattia Pascal". Mattia Pascal vive a Miragno, un immaginario paese della Liguria e per motivi economici è costretto a sposare Romilda e così si trova a convive­re con la suocera Marianna Pescatori che lo disprezza. La vita familiare è un inferno, umiliante il modesto impiego in una bibliteca. Mattia decide allora di fuggire per tentare una vita diversa. A Montecarlo vin­ce alla roulette un'enorme somma di denaro e per caso legge su un giornale della sua presunta morte. Ha fi­nalmente la possibilità di cambiare vita. Col nome di Adriano Meis comincia a viaggiare, poi si stabilisce a Roma come pensionante in casa del signor Paleari. S'in­namora della figlia di lui Adriana e vorrebbe proteggerla dalle mire del losco cognato Terenzio. A questo punto si accorge che la nuova identità fittizia non gli consen­te di sposarsi, né di denunciare Terenzio, perché Adriano Meis per l'anagrafe non esiste. Architetta allora un finto suicidio per poter riprendere la vera identità. Tor­nato a Miragno dopo due anni nessuno lo riconosce e la moglie è ormai risposata e con una bambina. Non gli resta che chiudersi in biblioteca a scrivere la sua storia e portare ogni tanto dei fiori sulla sua tomba.
Gli attori hanno interpretato i ruoli molto efficacemente e anche con brio in alcune scene. L'intricata vicenda di Mattia Pascal scorre rapidamente davanti agli occhi degli spettatori, che partecipano emotivamente alle particolari vicende del protagonista.

Letto 926 volte
Altro in questa categoria: « Miseria e nobiltá Miseria e nobiltà »

Login Form