Log in

COPENAGHEN

In un ambiente impostato su due piani scenici movimentati da formule fisiche e matematiche trascritte sulle lavagne nello sfondo, si destreggiano con importanza e spessore i tre personaggi: il fisico Heisenberg, il fisico Borg e la moglie Margrethe.
Questi ultimi alternano racconti di ricordi riguardanti i tempi delle guerre mondiali ( per esempio la visita che Heisenberg fece ai Borg, il cui scopo rimase in sospeso), a tentativi di interloquire con il pubblico.
Il tempo del racconto è infatti un tempo già trascorso, i personaggi sono già morti e tentano di risolvere le loro incomprensioni passate in un presente illusorio.
Nonostante il linguaggio difficile, perchè caratterizzato da termini tecnici della fisica atomica, la resa è davvero stupefacente e sin dall’inizio il pubblico desidera non perdere nessuna parola per poter giungere alla conclusione e comprendere lo snodo dell’intera trama.
Gli attori hanno interpretato in modo lodevole i personaggi arricchendoli con ‘alti e bassi’ di voce, rendendo giustizia all’importante testo portato in scena.
de Guglielmi Brigida
III B Liceo Classico Vittorio Emanuele II, Lanciano

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Log in or Sign up