Mercoledì, 16 Maggio 2018 11:37

UNA GIORNATA PARTICOLARE.

Scritto da Giulia Di Vincenzo
Vota questo articolo
(0 Voti)

Una giornata particolare di Ettore Scola e Ruggero Maccari. Il sei maggio del 1938 Antonietta, casalinga sposata con sei figli e Gabriele, ex radiocronista dell’EIAR si conoscono, mentre il marito e i figli sono assenti per via della visita di Hitler a Roma. In particolare ad Antonietta scappa fuori dalla finestra l’uccello domestico e chiede aiuto al suo dirimpettaio Gabriele, il quale fino ad un attimo prima stava meditando di suicidarsi. Così, entrando più in confidenza, Gabriele le regala un libro e lei è felicissima di poter imparare finalmente a leggere. Inoltre lui le deve confessare che è la sua omosessualità la causa principale del suo licenziamento. Si può vedere chiaramente il desiderio di entrambi di emanciparsi da una società troppo vincolata a quei tempi, ed i loro desideri: quelli di Antonietta sono di non sottostare a un marito-padrone e di istruirsi. Quello di Gabriele è di non essere giudicato e discriminato per la sua natura, infatti nello stesso giorno a causa di questa viene mandato in confino in Sardegna.

Giulia Di Vincenzo, Liceo classico Lanciano

Letto 114 volte
Altro in questa categoria: « LE SERVE BUKUROSH MIO NIPOTE »

Login Form