Log in

Stefano Barbati e Fabio Ciminiera in "Acoustic Lalyland"

25 APRILE RINVIATO AL 1 MAGGIO 2021 ore 21.30

Acoustic Ladyland rimandato al 1 Maggio!
Il concerto conclusivo del festival è rimandato dal 25 Aprile al 1 Maggio.

Stefano Barbati e Fabio Ciminiera in “Acoustic Lalyland” an acoustic tribute to Jimi Hendrix 

In diretta streaming dal palco del Teatro Fenaroli, sul canale Youtube di PicsatAbruzzo, si esibiranno STEFANO BARBATI alla chitarra acustica e FABIO CIMINIERA, storyteller.

Lo spettacolo è un viaggio acustico nell'anima dei classici di Jimi Hendrix, il grande rivoluzionario della chitarra elettrica del Novecento. Il contributo enorme di Hendrix al rock e alla musica in generale è indiscutibile: Barbati e Ciminiera ne affrontano la figura attraverso una performance di parole e musica dove si alternano i brani più significativi e i racconti e gli aneddoti riguardanti la sua carriera.

In questo modo la forza e la modernità di Jimi Hendrix emergono in una maniera scarna e diretta tale da mettere in risalto la forza e la bellezza di testi e melodie, la sua capacità di spingersi oltre e sperimentare in ogni direzione le possibilità della musica e dello strumento. una visione del re. Il titolo del reading, non a caso, parafrasa Electric Ladyland, il doppio LP capolavoro del mancino di Seattle datato 1969, il suo album più visionario e sperimentale.

Stefano Barbati, chitarrista considerato tra i più interessanti nel panorama italiano della chitarra acustica, ha di recente pubblicato il CD “Acoustic Ladyland – an acoustic tribute to Jimi Hendrix” per Fingerpicking.net: il disco da anche il titolo al reading intorno alla figura del chitarrista statunitense e presenta gran parte dei brani suonati nel corso della serata. Fabio Ciminiera è redattore di Jazz Convention (www.jazzconvention.net) e autore del libro Le rotte della musica, pubblicato nel 2009 per Ianieri Edizioni.

Leggi tutto...

DIORA MADAMA

17 APRILE 2021 ore 21.30

DIORA MADAMA

In diretta streaming dal palco del Teatro Fenaroli, sul canale Youtube di PicsatAbruzzo, si esibirà Diora Madama, artista R'n'B/Dance e la sua band, composta da batteria (Simone Lanzillotti), tastiere (Gioele Pizzuti e Federico Buccini Page) e basso (Alessandro Loggia) e costituitasi nel 2018 a Roma.

Diora Madama è una cantante e songwriter italiana R&B-POP. La sua voce dalle forti influenze soul si tuffa in un mondo di sonorità fresche e moderne arrivando ad abbracciare anche la Trap music. 
Il suo sound strizza l’occhio alla nuova scena musicale europea, suggerendo nomi come Jorja Smith e Tom Misch, ma senza dimenticare le origini come Jamiroquai e Daft Punk. 

Classe 1995, cresce in un ambiente artistico grazie alla madre pittrice e si diploma presso il Liceo Artistico in cinema e fotografia, mentre coltiva la passione per la musica studiando pianoforte e canto durante la sua adolescenza e continuando il suo percorso nel conservatorio. 

Realizza il suo primo singolo “Permanent Vacation” in settembre 2019, prodotto da Mark Opitz (AC/DC, INXS, KISS, giudice Grammy Awards USA) e pubblica il suo secondo singolo “Needn’t” nel febbraio 2020. 

Leggi tutto...

LILAC FOR PEOPLE

4 APRILE 2021 ore 21.30

LILAC FOR PEOPLE In diretta streaming dal palco del Teatro Fenaroli, sul canale Youtube di PicsatAbruzzo, si esibirà Lilac for People, il progetto della cantante e compositrice Francesca Gaza.

Un moderno ensemble che affonda le sue radici nel jazz e si nutre delle suggestioni del pop e dell’elettronica nel creare un chamber jazz-pop originale e sognante. Le composizioni rappresentano densi viaggi sonori nei quali il racconto della voce di Francesca è sostenuto da un organico multiforme e cangiante, dove la natura acustica degli ottoni, delle pelli e delle corde viene sottilmente manipolata dall’uso dell’elettronica.

Lilac for People è il progetto della cantante e compositrice Francesca Gaza. Un moderno ensemble che affonda le sue radici nel jazz e si nutre delle suggestioni del pop e dell’elettronica nel creare un chamber jazz-pop originale e sognante. Le composizioni rappresentano densi viaggi sonori nei quali il racconto della voce di Francesca è sostenuto da un organico multiforme e cangiante, dove la natura acustica degli ottoni, delle pelli e delle corde viene sottilmente manipolata dall’uso dell’elettronica. Le muse ispiratrici di questa concezione musicale sono figure femminili orgogliosamente crossover, non etichettabili sotto un solo genere ma che abbracciano una concezione di musica contemporanea a trecentosessanta gradi, attraverso il rispetto del passato e allo stesso tempo uno slancio verso il futuro: Bjork, Laura Mvula, Becca Stevens, Kimbra, Maria Schneider, My brightest Diamond. Francesca da vita al suo ottetto all'inizio del 2017 in cui include sette amici e compagni di studi con cui dopo poco inizia a ricevere riconoscimenti da parte della critica specializzata (All About Jazz e Downbeat). Nel luglio 2017 il suo progetto vince il primo premio nazionale di composizione del MIDJ (Musicisti Italiani di Jazz), inoltre a maggio 2018 conquista il primo premio di JazzAlguer Mediterrani diretto da Paolo Fresu. Lilac è il singolo che precede l'album d'esordio in uscita con Auand Records ad Aprile 2019 che è stato prodotto da Andrea Lombardini e finanziato da JazzAlguer. 

Leggi tutto...

ANCESTRAL CHAMBER MUSIC

27 MARZO 2021 ore 21.30

In diretta streaming dal palco del Teatro Fenaroli, sul canale Youtube di PicsatAbruzzo, si esibirà il gruppo ANCESTRAL CHAMBER MUSIC.

https://www.youtube.com/channel/UC9zodxho0G45S-wkgiJ0pbg 

Il progetto nasce dall'iniziativa di musicisti lancianesi nel ricercare, riarrangiare e proporre splendide pagine dei capolavori della musica da film (e non solo) di grandi compositori della cinematografia tra cui: Morricone, Rota, Cipriani, Zimmer, Piovani, Djawadi e molti altri.

Ancestral Chamber Music
Formazione da camera composta da Soprano (Chiara Tarquini), Flauto (Leila Vinciguerra), Oboe (Angelo Centofanti), Violoncello (Sandra Rojas) e Pianoforte (Antonella Salvatore). Il progetto nasce dall'iniziativa di musicisti lancianesi nel ricercare, riarrangiare e proporre splendide pagine dei capolavori della musica da film (e non solo) di grandi compositori della cinematografia tra cui: Morricone, Rota, Cipriani, Zimmer, Piovani, Djawadi e molti altri. Il gruppo, soprattutto commemorando la scomparsa di Ennio Morricone, ha lo scopo di diffondere e raccontare, tra musica e parole, la fortunata tradizione della musica da film e straniera.

Nel suo attivo il gruppo collabora e suona attivamente con il Salotto interculturale Artistico "Casa Spinelli", l’Accademia Internazionale delle Belle Arti di Pescara (Dir. Artistico M° Antonio Cericola), "Penne in Festival", il Premio Letterario Nazionale Città di Filetto, Sinestesia “Melodie dell’Alba”, “Spettacolosia” festival 2020, Canadian College Italy, Teatranti d’Abruzzo “Abruzzesi di ieri e di oggi tra Arte, Musica e Letteratura” (IV Edizione), l'Orchestra Europea per la Pace di Alexian Spinelli (esibendosi nel Teatro Lirico e Conservatorio di Musica di Cagliari, con direttore M° Luciano Pannese). Ha partecipato, inoltre, alla IX rassegna corale in onore di Santa Cecilia presso il “MuMi” Museo Michetti.

È stato premiato per l’esecuzione di musiche da film da Danilo Daita, conduttore di Sanremo Festival Giovani in un concerto per San Pietro in Lanciano. Collabora al “Progetto 99, la mistica della marmellata” di Amici e autori Tabula Fati. Ha fatto parte del progetto “LaCoda” di E. Flacco e M. Colasanti nel “GOFestival” di Guardiagrele. Ha collaborato con “Bell’estate 2020, UNPLI CHIETI”, presentandosi a Palena, Fossacesia e Atessa.


CULTURA, "RE-LIVE LA MUSICA TORNA A CASA" IN DIRETTA STREAMING DAL TEATRO FENAROLI

Un festival per riportare la musica e gli artisti al centro del palco del Teatro Fedele Fenaroli e direttamente nelle case dei cittadini. "RELive: La Musica Torna a Casa", cinque appuntamenti in musica che saranno tutti trasmessi in diretta streaming dal Teatro Fedele Fenaroli di Lanciano, a partire dal 21 marzo. Il progetto coordinato da PICSAT Abruzzo per la direzione artistica di Gianmaria Tantimonaco, punta ad essere una risposta concreta al mondo della cultura, delle arti e dello spettacolo nonché al diritto dei cittadini di usufruire di contenuti culturali originali e creativi. L'obiettivo è quello di sostenere il settore dello spettacolo valorizzando nel contesto attuale le possibilità che il digitale offre per conservare il rapporto tra arte e pubblico e allo stesso tempo di offrire ad artisti di caratura nazionale e internazionale l'occasione di tornare a calcare il palcoscenico del Fenaroli, da più di un anno chiuso a causa delle restrizioni covid19.

Leggi tutto...

Trio La scala di seta - “Amor che nella mente mi ragiona”

21 MARZO 2021 ore 21.30

In diretta streaming dal palco del Teatro Fenaroli sul canale Youtube di PicsatAbruzzo, il Trio La scala di seta si esibirà in “Amor che nella mente mi ragiona”

La poesia del sommo poeta ha un suo fascino discreto a volte altre volte dirompente; potente mezzo di illusione, attività sognante ma indispensabile perché permette all’uomo di esprimere quel che è e quel che potrebbe essere in uno spazio minuscolo, concentrando emozioni, percezioni, fantasie.
Lo spettacolo vuole restituire la capacità della poesia di Dante di coinvolgere con la sua armonia e le sue potenti immagini, i suoi versi, le rime le ripetizioni i silenzi, le atmosfere. Per raccontare tutto questo, in occasione delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte del Poeta nel 2021, i versi dei sonetti e delle canzoni, le terzine della Commedia e le riflessioni del Convivio, le donne gentili, Beatrice, Francesca… si intrecciano alle musiche di compositori antichi e moderni, in una ideale narrazione che tocca l’universale tema dell’amore in tutte le sue declinazioni.

INTERPRETI
Bianca D’amore , Soprano
Donato Angelosante, Voce recitante
Sabrina Cardone, Pianoforte
TESTI DA
Dante, Convivio, Vita Nova, Divina Commedia
MUSICHE DA
Gluck, Handel, Tosti, Bellini, Puccini, Gomez, Rota, Cericola 



Bianca D’AMORE nata a Celano, laureata in Lettere e Filosofia e in Psicologia, dopo essersi diplomata in canto presso il Conservatorio di musica "A. Casella" dell'Aquila segue corsi di perfezionamento con Michiko Hirajama, Katia Ricciarelli, Marinella Meli, Donata Lombardi, Maria Dragoni, Susanna Rigacci e Anita Cerquetti presso il prestigioso Ateneo Internazionale della Lirica. Fa parte di diverse formazioni cameristiche e collabora, come solista, con varie formazioni corali. Tiene numerosi concerti, in Italia e all’estero, con l'Ensemble "Sine Nomine" con il quale incide anche un cd dal titolo "Mecenati e musici" su quattro organi del "700 presenti sul territorio marsicano; partecipa al Festival Arte e Musica presso il Castello di Vezio, alla rassegna “I Concerti di Euterpe” dell’Aquila, al Mythos festival, al convegno su Bonifacio Graziani come esecutrice di musiche originali dello stesso musicista ,in prima assoluta e a numerosi altri festival, a spettacoli teatral- musicali come Confessioni d’amore, Una storia, tante storie, Novecento, l’Aviatore, allo spettacolo su Van Gogh, Colori ardenti, allo spettacolo dedicato a D’Annunzio a Belluno, invitata dal Circolo abruzzesi e molisani, esegue opere di musica sacra come Stabat Mater di Pergolesi, Requiem di Mozart, Gloria di Vivaldi ,Petite Messe Solennelle di Rossini, Cristo sul monte degli ulivi di Beethoven, Missa brevis K 220 di Mozart, partecipa al Galà Callas presso il Teatro Lea Padovani di Montalto di Castro, insieme a Maria Dragoni, al Concerto presso il Palazzo Caetani di Fondi in occasione del Mythos Opera Festival con la direzione del Maestro Enrico Stinchelli. Esegue numerosi concerti patrocinati, tra gli altri, dalla Regione Abruzzo, dal Comune di Avezzano, dell’Aquila, di Sulmona, di Celano, di Roma, di Ischia, di Napoli, dalla Provincia dell’Aquila, dal Ministero per i Beni e le attività Culturali, dall’Ambasciata italiana in Ungheria, dall’Istituto italiano di Cultura di Bucarest e di Cracovia. Canta più volte presso l'auditorium della Rai di Napoli con l’ orchestra "A. Scarlatti" sotto la direzione di Alberto Zedda, di Gianluigi Gelmetti e altri famosi direttori, con l’ Orchestra Sinfonica Abruzzese e con l'Ensemble 600-900 con cui ha anche inciso un cd di oratori di G.G. Carissimi, “Daniele Profeta” e “S.S. Vergine Maria”, per la casa discografica Bongiovanni di Bologna. Canta, nell’ambito della rassegna Sequentiae con l’Orchestra da Camera Aquilana, e con l’Orchestra “i Musici Rovetani esegue , inoltre, concerti accompagnata dalla Camerata di Kiev e con l’orchestra di Stato di Sliven in Bulgaria. Si perfeziona nel repertorio tostiano, inoltre interpreta Santuzza in Cavalleria Rusticana. Socio fondatore e presidente dell’Associazione “La Scala di Seta” ha ideato e realizzato rassegne musicali. Attualmente svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero, realizza commenti musicali a tema nell’ambito di prestigiosi convegni come quelli eseguiti negli spettacoli dedicati al bimillenario della morte di Ovidio , presso il Teatro Caniglia di Sulmona, durante la lettura dei versi del poeta declamati dagli attori Giorgio Pasotti e Lino Guanciale, nell’agosto 2019 in occasione del duecentesimo anniversario della composizione dell’Infinito ha realizzato uno spettacolo intitolato Canto d’infinito- il canto dell’anima con l’attore Pino Quartullo e le musiche originali della compositrice Paola Crisigiovanni . Partecipa alla XXII del Premio internazionale Ignazio Silone con un applauditissimo spettacolo dal titolo Un cuore incorrotto- Silone: l’uomo. Recentemente si è esibita presso la Sala accademica dell’Istituto pontificio di Musica Sacra e nella Reggia di Capodimonte. Nel gennaio del 2018 è stata invitata a tenere uno spettacolo sulla Shoà nella prestigiosa Villa Olmo sul lago di Como, da luglio 2020 è soprano solista dell'Ochestra Europea per la pace con la quale, nel mese di agosto, ha tenuto 2 concerti in Croazia,esegue, inoltre, concerti di musica napoletana con il tenore Nando Citarella.


Sabrina CARDONE diplomata in pianoforte brillantemente al liceo musicale "G. Braga" di Teramo con A. Piovano e F. Tornese; perfezionatasi con D. Biligova, A. Graziosi, C. Giudici, F. Delli Pizzi, E. Hubert , A. Castiglioni; laureata in Lettere indirizzo Storia della Musica con lode all'università La Sapienza di Roma, specializzata in catalogazione dei manoscritti musicali, iconografia e paleografia musicale presso l' IBIMUS di Roma di cui è collaboratrice, laureata in catalogazione musicale, con lode, master in Management e Marketing dei beni culturali; abilitata in educazione musicale per scuole medie inferiori e superiori, già docente dell'Accademia Chitarristica Aquilana e della scuola di Musica Il fabbro armonioso, docente di ruolo di italiano e latino nel Liceo Classico “Ovidio” di Sulmona. Svolge attività concertistica in duo, trio, accompagnatrice cantanti presso istituzioni e teatri italiani, francesi e rumeni, ha collaborato con i cantanti di fama internazionale Desirè Rancatore, Iride Martinez, Ines Salazar, Jana Mrazova, Antonella Cesari, Lindita Hisku, Emanuela Marulli, Francesco Fortes, Maurizio Pace, gli Opera Pop, gli attori Michele Placido, Giorgio Pasotti, Lino Guanciale, Edoardo Sirvavo, Maddalena Crippa, Maria Rosaria Omaggio, Ugo Pagliai, Domenico Galasso, Corrado Oddi, Stefania Evandro, Roberto Mascioletti, Martina Di Genova, Pasquale Di Giannantonio, anche nella ideazione e realizzazione di spettacoli originali (su Tosti, D’Annunzio, De Nino, Ovidio, Wilde, Puccini, Silone), i musicisti di fama internazionale Massimo Felici, Gaetano Di Bacco, Davide Cavuti, Francesco Mammola; con ILOpera di Milano, “Lanciavicchio” di Avezzano, TSI di Pescara, European International Voice Competition di Ragusa, Associazione "Maria Caniglia" e Ateneo Internazionale della Lirica di Sulmon; il coro I Piccoli Polifonici, CRESNAC, Mettiamoci all’Opera di Prato; già componente della Commissione Attività Culturali dell'Associazione Giostra Cavalleresca di Sulmona e del direttivo del Concorso di Pianoforte Città di Sulmona; è a tutt’oggi componente del comitato organizzatore del Certamen Ovidianum Sulmonense per il quale cura l’edizione degli Atti del convegno e gli eventi spettacolo e del direttivo Amici del Certamen . Cofondatrice e Presidente dell’Associazione culturale Harmonia Novissima di Avezzano ha curato la direzione artistica delle stagioni musicali al Teatro dei Marsi, la direzione artistica di 14 edizioni del Concerto di Natale –premio alla carriera Annaluce (tra i premiati: Katia Ricciarelli, Dee Dee Bridgewater, Cecilia Gasdia, Angelo Barnduardi, Teresa De Sio, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Vinicio Capossela, Franco Battiato, Fiorella Mannoia, Francesco de Gregori, Gianni Morandi, Patti Smith); il convegno Incontro tra esuli: Ignazio Silone ed Hanns Eisler, occupandosi della pubblicazione dell’omonimo saggio e del cd con incisione integrale delle Kammerkantaten di Eisler; direttore artistico della manifestazione regionale “Musica sui Monti d’Abruzzo”. Curatrice di note di sala di società concertistiche (quali la “Barattelli”), membro di giuria in concorsi letterari, ha pubblicato saggi di storia e critica musicale, collabora stabilmente con case editrici e con le Università di Verona, L’Aquila, Vercelli.


Donato ANGELOSANTE Junior inizia la sua carriera artistica all’età di 16 anni quando per la prima volta si ritrova nella radio della sua città dietro un microfono. Da quel momento in poi è stato un crescendo di esperienze che lo hanno portato a intraprendere il percorso artistico a tutto tondo. Laureato con lode presso l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila all’indirizzo di Scenografia, Teoria e Pratica de scara. E’ professore delle materie artistiche presso le scuole secondarie di I°.
Tra tutti i ruoli interpretati a teatro va ricordato “Novecento” di Alessandro Baricco, per la regia di Giancarlo Gentilucci. Tra le commedie dirette, in lingua italiana di autori stranieri, ricordiamo “Rumori fuori scena”, “13 a tavola”, “Gli asini che volano” ecc. Nelle commedie appena citate ha anche recitato in veste di attore protagonista. E’ stato presentatore ufficiale del Concorso Nazionale Augusto d’Aolio della Città di Sulmona (AQ), cosa che lo ha portato a presentare i concerti dei Nomadi, PFM, Matia Bazar, De Gregori, ecc. Ha insegnato recitazione e successivamente diretto attori non vedenti nello spettacolo teatrale da lui scritto “Confessioni d’Amore” ottenendo un grande successo di critica e pubblico nei teatri abruzzesi. Ha insegnato recitazione presso il Centro di Salute Mentale di Avezzano (AQ) e ha diretto i pazienti nello spettacolo da lui scritto “Vado oltre…Vedo altro ” andato in scena nel dicembre del 2011, replicato di continuo fino al 2012. Lo spettacolo ha incontrato un successo incredibile. Dal 2008 ha iniziato a dirigere spettacoli teatrali nella città di Napoli, attività che lo ha portato al debutto prima con la commedia da lui scritta “Benvenuti a Villa Coccò”. L’anno dopo ha diretto “Due Partite” di Cristina Comencini (andato in scena in tre teatri campani e uno abruzzese per un totale di 15 repliche) e infine, a Napoli e nei paesi limitrofi, ha presentato il suo spettacolo “Confessioni d’Amore”. I teatri in cui ha debuttato a Napoli: “Acacia”, “Area Nord”, “La Perla” ad Agnano, ecc. L’ultimo teatro campano ad ospitare un suo spettacolo è stato “l’Immacolata”, sempre di Napoli. Negli ultimi tre anni è stato regista delle tre edizioni dell’Evento “Fontana Vecchia” andato in scena a Gioia dei Marsi (AQ). Collabora attivamente con l’Associazione musicale pescinese “Leoncini d’Abruzzo” curando la regia di diversi spettacoli fra cui “Per un pugno di note” e “Leonciniland”. E’ voce narrante ufficiale del Coro Giuseppe Corsi di Celano e della Banda Città di Celano. A giugno del 2016 ha diretto lo spettacolo “100+1” tratto dal Libro “Cent’anni fa accadde” sui tragici avvenimenti del terremoto del 1915 che sconvolse la Marsica, la grande guerra e la Questione del Fucino. Lo spettacolo, attualmente in tournee, da lui scritto e diretto è “Conscientious” che vede protagonisti sulla scena i giovani attori della Compagnia teatrale Junior, da lui diretta. Nel giugno del 2013 ha rappresentato l’Italia insieme al maestro Angelo Ottaviani a Baku, capitale dell’Azerbaijan, invitati dall’Ambasciata italiana in Azerbaijan per la Settimana della Cultura Italiana, collegata alle celebrazioni della Festa della Repubblica. E’ stato finalista in numerosi concorsi, tra cui quelli indetti da radio nazionali alla ricerca di nuove voci: Radio 105 Network, Radio Circuito Marconi Network e l’allora network televisivo TMC2. Dei premi e riconoscimenti ricevuti va ricordato quello del 2008 assegnato dalla città di Pescara-Assessorato ai Grandi Eventi, per gli alti meriti artistici e professionali. Tra gli altri, il più importante, quello alla carriera, il PREMIO INTERNAZIONALE “L’OLIMPIADE DELL’ARTE E DELLA SCIENZA” – CITTA’ DI POMIGLIANO D’ARCO (NAPOLI) CON L’ALTA ADESIONE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Ha insegnato recitazione presso le Carceri di Massima Sicurezza di Sulmona (AQ), cosa che lo ha portato a realizzare audio libri ad uso esclusivo dei non vedenti italiani. Il primo anno la scelta è ricaduta sul testo “Il gatto con gli stivali” di Roberto Vecchioni, il quale ha partecipato allo spettacolo finale. L’anno successivo è stata la volta del testo “Lettera ad una professoressa” di Don Milani a cui ha partecipato l’attore Sergio Castellitto.

Leggi tutto...

Rassegna RELIVE - La musica torna a casa

  • Pubblicato in Notizie

CULTURA, "RE-LIVE LA MUSICA TORNA A CASA" IN DIRETTA STREAMING DAL TEATRO FENAROLI

Un festival per riportare la musica e gli artisti al centro del palco del Teatro Fedele Fenaroli e direttamente nelle case dei cittadini. E' stato presentato questa mattina nel corso di una videoconferenza alla presenza del Sindaco Mario Pupillo e dell'Assessora alla Cultura Marusca Miscia il progetto musicale e culturale "RELive: La Musica Torna a Casa", cinque appuntamenti in musica che saranno tutti trasmessi in diretta streaming dal Teatro Fedele Fenaroli di Lanciano, a partire dal 21 marzo. Il progetto, finanziato in larga parte dal Comune di Lanciano e coordinato da PICSAT Abruzzo per la direzione artistica di Gianmaria Tantimonaco, punta ad essere una risposta concreta al mondo della cultura, delle arti e dello spettacolo nonché al diritto dei cittadini di usufruire di contenuti culturali originali e creativi. L'obiettivo è quello di sostenere il settore dello spettacolo valorizzando nel contesto attuale le possibilità che il digitale offre per conservare il rapporto tra arte e pubblico e allo stesso tempo di offrire ad artisti di caratura nazionale e internazionale l'occasione di tornare a calcare il palcoscenico del Fenaroli, da più di un anno chiuso a causa delle restrizioni covid19.

I cinque concerti saranno trasmessi gratuitamente sul canale youtube di PICSAT Abruzzo a partire dalle ore 21.30, con un format dal taglio televisivo e professionale: si inizia il 21 marzo con il Trio La Scala di Seta in "Amore che ne la mente mi ragiona", il 27 marzo sarà la volta di Ancestral Chamber Music; il 4 aprile spazio ai Lilac For People, il 17 aprile appuntamento con Diora Madama e il 25 aprile sarà il duo Stefano Barbati e Fabio Ciminiera a chiudere con "Acoustic Ladyland". 

"RELive è un tornare a casa per noi che amiamo la musica e i luoghi dello spettacolo come il nostro Teatro Fenaroli. Questa prima edizione del festival, che apriremo ad altre realtà e ad altri territori, vuole essere la risposta concreta, fattibile, sostenibile e, in piena onestà intellettuale, di compromesso per permettere la sopravvivenza alla musica, agli artisti e a tutte le persone e i luoghi che di essa si nutrono. I concerti si svolgeranno in diretta streaming, quindi nel pieno rispetto delle vigenti normative anti-Covid, da un luogo simbolo della comunità in cui il progetto nasce, ovvero a Lanciano, città della musica. I concerti saranno fruibili gratuitamente, ma ci sarà la possibilità per i cittadini e quanti hanno a cuore la musica e i suoi protagonisti di contribuire direttamente attraverso una raccolta fondi attiva sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni Dal Basso. (https://www.produzionidalbasso.com/project/relive-la-musica-torna-a-casa/), che prevede premi in base all'importo della donazione. Lo scopo sarà quello di coprire in parte le spese di questa edizione e garantire, come comunità, il futuro di questo festival che punta a crescere nel tempo e coinvolgere sempre più comuni abruzzesi e artisti internazionali", ha sottolineato il direttore artistico Gianmaria Tantimonaco

"Il Teatro Fenaroli riaprirà dopo un anno e lo farà in grande stile grazie ad un progetto nuovo, proposto da un gruppo di giovani artisti e operatori dello spettacolo coordinati da Gianmaria Tantimonaco che da subito abbiamo sostenuto come Assessorato alla Cultura. In un periodo di totale dimenticanza nei confronti del mondo dello spettacolo, Lanciano torna ad essere capofila anche per questo comparto attraverso una idea vincente che coinvolge oltre 50 tra artisti locali e nazionali, tecnici, operatori e che auspico possa essere replicata negli spazi culturali di altre comunità. Il mio ringraziamento particolare va a Gianmaria Tantimonaco, giovane compositore e produttore lancianese che già ha saputo farsi notare a livello nazionale per le sue qualità e il suo talento. "RE-LIVE, la musica torna a casa" è un modo per augurare a tutte le maestranze colpite da questa pandemia, di tornare a vivere nei luoghi della cultura attraverso una modalità che siamo felici di condividere e di rilanciare anche attraverso l'invito a partecipare seguendo i concerti proposti e sostenendo il crowdfunding proposto per l'occasione dalla Picsat", ha dichiarato l'Assessora alla Cultura Marusca Miscia

 


Alcune note sugli artisti e i concerti che saranno trasmessi in diretta streaming dal Teatro Fenaroli di Lanciano

Trio La Scala di Seta in "Amor che ne la mente mi ragiona" - 21 marzo

La poesia del sommo poeta ha un suo fascino discreto a volte altre volte dirompente; potente mezzo di illusione, attività sognante ma indispensabile perché permette all’uomo di esprimere quel che è e quel che potrebbe essere in uno spazio minuscolo, concentrando emozioni, percezioni, fantasie. Lo spettacolo vuole restituire la capacità della poesia di Dante di coinvolgere con la sua armonia e le sue potenti immagini, i suoi versi, le rime le ripetizioni i silenzi, le atmosfere. Per raccontare tutto questo, in occasione delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte del Poeta nel 2021, i versi dei sonetti e delle canzoni, le terzine della Commedia e le riflessioni del Convivio, le donne gentili, Beatrice, Francesca, si intrecciano alle musiche di compositori antichi e moderni come Gluck, Handel, Tosti, Bellini, Puccini, Gomez, Rota, Cericola, in una ideale narrazione che tocca l’universale tema dell’amore in tutte le sue declinazioni

Ancestral Chamber Music - 27 marzo

Formazione da camera composta da Soprano (Chiara Tarquini), Flauto (Leila Vinciguerra), Oboe (Angelo Centofanti), Violoncello (Sandra Rojas) e Pianoforte (Antonella Salvatore). Il progetto nasce dall'iniziativa di musicisti lancianesi nel ricercare, riarrangiare e proporre splendide pagine dei capolavori della musica da film (e non solo) di grandi compositori della cinematografia tra cui: Morricone, Rota, Cipriani, Zimmer, Piovani, Djawadi e molti altri. Il gruppo, soprattutto commemorando la scomparsa di Ennio Morricone, ha lo scopo di diffondere e raccontare, tra musica e parole, la fortunata tradizione della musica da film e straniera. Nel suo attivo il gruppo collabora e suona attivamente con il Salotto interculturale Artistico "Casa Spinelli", l’Accademia Internazionale delle Belle Arti di Pescara (Dir. Artistico M° Antonio Cericola), "Penne in Festival", il Premio Letterario Nazionale Città di Filetto, Sinestesia “Melodie dell’Alba”, “Spettacolosia” festival 2020, Canadian College Italy, Teatranti d’Abruzzo “Abruzzesi di ieri e di oggi tra Arte, Musica e Letteratura” (IV Edizione), l'Orchestra Europea per la Pace di Alexian Spinelli (esibendosi nel Teatro Lirico e Conservatorio di Musica di Cagliari, con direttore M° Luciano Pannese).

Ha partecipato, inoltre, alla IX rassegna corale in onore di Santa Cecilia presso il “MuMi” Museo Michetti . È stato premiato per l’esecuzione di musiche da film da Danilo Daita, conduttore di Sanremo Festival Giovani in un concerto per San Pietro in Lanciano. Collabora al “Progetto 99, la mistica della marmellata” di Amici e autori Tabula Fati. Ha fatto parte del progetto “LaCoda” di E. Flacco e M.Colasanti nel “GOFestival” di Guardiagrele. Ha collaborato con “Bell’estate 2020, UNPLI CHIETI”, presentandosi a Palena, Fossacesia e Atessa.

Lilac For People - 4 aprile

Lilac for People è il progetto della cantante- compositrice italo-tedesca Francesca Gaza. Un moderno ensemble composto da otto elementi che affonda le sue radici nel jazz, ma si nutre delle suggestioni del pop e dell’elettronica nel creare un chamber jazz-pop originale e sognante.

Le muse ispiratrici di questa concezione musicale sono figure femminili orgogliosamente crossover, non etichettabili sotto un solo genere ma che abbracciano una concezione di musica pop a trecentosessanta gradi, attraverso il rispetto del passato e allo stesso tempo uno slancio verso il futuro: Björk, Laura Mvula, Becca Stevens, Kimbra, Maria Schneider, My brightest Diamond, Joni Mitchell. Francesca dà vita al suo ottetto all'inizio del 2017 in cui include sette amici e compagni di studi con cui dopo poco vince il primo premio nazionale di composizione del MIDJ (Musicisti Italiani di Jazz), inoltre a maggio 2018 conquista il primo premio di JazzAlguer Mediterranei diretto da Paolo Fresu. L'album d'esordio prodotto da Andrea Lombardini è uscito nel 2019 e ora la band sta producendo un nuovo disco.

Diora Madama - 17 aprile

Diora Madama è una cantante e songwriter italiana R&B-POP. La sua voce acida e dalle forti influenze soul si tuffa in un mondo di sonorità fresche e moderne arrivando ad abbracciare anche la Trap music. Il suo sound strizza l'occhio alla nuova scena musicale europea, suggerendo nomi come Jorja Smith e Tom Misch, ma senza dimenticare le origini come Jamiroquai e Daft Punk. Classe 1995, dalla personalità irrequieta e controversa, cresce in un ambiente artistico grazie alla madre pittrice e si diploma presso il Liceo Artistico in cinema e fotografia, mentre coltiva la passione per la musica studiando pianoforte e canto durante la sua adolescenza e continuando il suo percorso nel conservatorio. Realizza il suo primo singolo "Permanent Vacation" in settembre 2019, prodotto da Mark Opitz (AC/DC, INXS, KISS, giudice Grammy Awards USA); pubblica il suo secondo singolo "Needn't" nel febbraio 2020 grazie al quale arriva sui media nazionali spagnoli Radio 3 e MTV Spain. Segue, durante il mese di luglio 2020, il suo terzo singolo “Surelyy”. Diora sta attualmente lavorando ai suoi prossimi singoli che confluiranno in un concept EP.

Stefano Barbati e Fabio Ciminiera in "Acoustic Ladyland" - 25 aprile

Lo spettacolo è un viaggio acustico nell'anima dei classici di Jimi Hendrix, il grande rivoluzionario della chitarra elettrica del Novecento. Il contributo enorme di Hendrix al rock e alla musica in generale è indiscutibile: Stefano Barbati e Fabio Ciminiera ne affrontano la figura attraverso una performance di parole e musica dove si alternano i brani più significativi e i racconti e gli aneddoti riguardanti la sua carriera.

In questo modo la forza e la modernità di Jimi Hendrix emergono in una maniera scarna e diretta tale da mettere in risalto la forza e la bellezza di testi e melodie, la sua capacità di spingersi oltre e sperimentare in ogni direzione le possibilità della musica e dello strumento 

Una visione del re: il titolo del reading, non a caso, parafrasa Electric Ladyland, il doppio LP capolavoro del mancino di Seattle datato 1969, il suo album più visionario e sperimentale. Stefano Barbati, chitarrista considerato tra i più interessanti nel panorama italiano della chitarra acustica, ha di recente pubblicato il CD “Acoustic Ladyland – an acoustic tribute to Jimi Hendrix” per Fingerpicking.net: il disco da anche il titolo al reading intorno alla figura del chitarrista statunitense e presenta gran parte dei brani suonati nel corso della serata. Fabio Ciminiera è redattore di Jazz Convention (www.jazzconvention.net) e autore del libro Le rotte della musica, pubblicato nel 2009 per Ianieri Edizioni.

Leggi tutto...

Estate Musicale Frentana 2019

  • Pubblicato in Notizie

Per la stagione 2019, il progetto didattico dell'Associazione "Amici della Musica" FEDELE FENAROLI, prevede una rassegna di concerti nella Sala di Musica da Camera "Manlio La Morgia", presso il Parco delle Arti Musicali "TORRI MONTANARE", tutti collegati a seminari, conferenze, workshop, corsi, master class, e stage. Questi corsi con i concerti collegati, ampliano l'offerta formativa, didattica e musicale, a tutto l'anno accademico, per interrompersi solo nel periodo estivo e far posto alla formazione orchestrale e i concerti collegati dell'Estate Musicale Frentana. 
La campagna per il rinnovo delle quote associative e degli abbonamenti per la 48° edizione EMF, inizia il giorno 24 Maggio 2019, presso la segreteria dell’Associazione “Amici della Musica” nel Parco delle Arti Musicali TORRI MONTANARE - Largo dell’Appello, 2 – Lanciano 66034 (CH) (0872.709762 – 0872.710241) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Aperta il Martedì e il Giovedì - Orario: 10.00 / 12.30) e prevede l'ingresso a tutti i concerti dell'Estate Musicale Frentana, escluso quelli fuori abbonamento, senza però la prenotazione del posto. Per gli eventi concertistici dell'Estate Musicale Frentana: Biglietteria tradizionale presso i luoghi dei concerti da un'ora prima degli eventi. Posto unico 10 euro. Ingresso nelle sale, 30 minuti prima dei concerti. Tutti gli eventi concertistici, saranno pubblicati sul sito ufficiale www.estatemusicalefrentana.it dopo la presentazione della stagione didattica e concertistica EMF 2019. *Tutti i Concerti Didattici con posto unico a 5 euro. Tutta la programmazione è disponibile, sul sito ufficiale www.estatemusicalefrentana.it

Segreteria e Sede Artistica presso il Parco delle Arti Musicali “TORRI MONTANARE” Largo dell’Appello n. 2 - 66034 Lanciano (CH) Italy CASELLA POSTALE 26 - Telefoni e Fax : 0039.0872.709762 – 0039.0872.710241

Sede Amministrativa: Larghetto Malvò n. 12 - 66034 Lanciano (CH) Italy CASELLA POSTALE 26 - C. F. 81003730694 - P. Iva 00642600696

www.estatemusicalefrentana.it

 
Leggi tutto...

SI CHIAMAVA FABER

Venerdì 11 gennaio 2019 ore 21.00

SI CHIAMAVA FABER

(Viaggi molto personali nel mondo di Fabrizio De Andrè)
di Federico Sirianni
con Federico Sirianni, Max Manfredi, Tati Valle, Paola Ceroli, Marcello Marciani, Stefano Barbati, Marco Di Blasio, Nicola Di Camillo ...e altri ospiti
Ingresso € 10

 

Lo spettacolo nasce dall'esigenza di riproporre alcuni temi trattati nelle canzoni di Fabrizio De Andrè a 20 anni dalla sua scomparsa. Un tributo, quindi, che non vuole essere retorico e banale, ma che abbracci le diverse sfaccettature del personaggio De Andrè, nel rispetto della sua poliedricità culturale.

Per rendere al meglio questo importante aspetto, si è costruito un cast di musicisti, poeti e attori di diverso stile che restituiranno una visione personale del messaggio del cantautore genovese interpretando secondo le proprie sensibilità testi e musiche della sua ampia produzione.

Si è scelto, come filo conduttore, l’esperienza personale del cantautore Federico Sirianni il quale ha avuto modo di conoscere e condividere alcuni momenti della sua vita con De Andrè che descrive attraverso un racconto agile e poetico. Questa traccia narrativa sarà ampliata ed arricchita con le originali interpretazioni di artisti di diversa estrazione.

Quindi le canzoni, non necessariamente le più famose, ma quelle che riescono forse a esprimere, oltre che l’ormai noto talento, anche la gigantesca umanità di cui era pervaso questo artista unico e irraggiungibile.

Si toccheranno quindi molti temi legati all’opera artistica di Faber come la pietà per gli “ultimi”, l’anarchia, la cultura mediterranea, il Sacro.

Ad animare la serata ci saranno:

Federico Sirianni (cantautore)

Max Manfredi (cantautore)

Paola Ceroli (cantante folk blues)

Tati Valle (cantante e chitarrista brasiliana)

Marcello Marciani (poeta)

Walter Gaeta (pianoforte)

Stefano Barbati (chitarre e bouzouki)

Marco Di Blasio (fisarmonica e toy piano)

Nicola Di Camillo (contrabbasso)

Grazie alla collaborazione con il Centro Antiviolenza “Dafne” di Lanciano, sarà allestita, nei locali del Centro non lontano dal Teatro Fenaroli, la mostra fotografica “Le Donne di Faber” curata da Cristian Pellicciotta in cui vengono rappresentate le figure femminili della produzione deandreana. Le donne che incontriamo nei testi sono mamme, sono figlie, sono anziane o giovanissime, sono in carriera o vittime degli eventi e degli uomini, ma tutte con un carico umano straordinario e  caratterizzate da infinita bellezza.

Leggi tutto...

CONCERTI DI CAPODANNO

Mercoledì 2 Gennaio 2019, ore 18.00/21.00


Per l'anno 2019, in occasione dell’inizio della 48° edizione dell'Estate Musicale Frentana, l'Associazione "Amici della Musica" FEDELE FENAROLI, da il via al nuovo anno, con i 2 tradizionali concerti dell'Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile, che sarà preparata appositamente per la realizzazione dei concerti; quest’anno sarà diretta dal maestro abruzzese Paolo Angelucci, così come composta da tanti giovani allievi abruzzesi, proprio a sottolineare in questo momento difficile dell’associazione, l’appartenenza di tutto il movimento musicale del territorio all’attività formativa e didattica di questa istituzione, presente nel cuore dell’Abruzzo e della città di Lanciano, da quasi cinquant’anni. 

Botteghino aperto da un'ora prima degli spettacoli presso Il Teatro Fenaroli di Lanciano - Posto unico: 15 Euro
Prevendita presso Venditti S.A.S - Corso Trento e Trieste, 66034 Lanciano CH- Tel. 0872 712983

Leggi tutto...

Mese della Cultura 2018 - Lanciano

  • Pubblicato in Notizie

Fare Cultura, per la nostra Città vuol dire prima di tutto accogliere. Accogliere tutti, nel segno della pace. Mani grandi che accarezzano mani più piccole, mani bianche che stringono mani nere, quelle forti che raccolgono altre più deboli.

Per Lanciano, fare Cultura vuol dire stare al passo del più lento per accompagnarlo in un percorso di crescita che susciti creatività, curiosità, che dia a tutti le stesse opportunità di crescita e di arricchimento intellettuale.

Nel mese dedicato alla Cultura, ed in particolar modo alla lettura attraverso “liberando”, la rassegna lancianese di lettura nata lo scorso anno in adesione alla campagna nazionale del Maggio dei Libri, è un piacere vedere come in tanti luoghi, talvolta dimenticati perché lontani dalle nostre vite, si crei interesse per un libro, un artista, uno scrittore.

Ed è bello quando da questo interesse si scopre un talento nascosto, una virtù capace di aprire nuovi orizzonti o persino di salvare una vita. Lo scorso anno la lettura è entrata in ospedale, in carcere, in una comunità di recupero, in una comunità di ragazzi disabili, in tantissime scuole, è andata per giardini e musei, è stata sana competizione tra studenti.

Continueremo su questa strada, dando spazi infiniti a tutte le occasioni che consentiranno ai nostri aquiloni di volare alto, “liberando” la fantasia di chiunque, dentro di sé, nasconda o coltivi l’animo di un bambino.

Marusca Miscia
Assessore alla Cultura, Turismo, Grandi Eventi e Partecipazione
Comune di Lanciano (Ch)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log in or Sign up